Archivio News
Dal 1 febbraio 2014 al 28 febbraio 2014

“100 tappe in Lombardia” a Brescia
03-02-2014
Milano, 31 gennaio 2014 – “100 tappe in Lombardia”, il viaggio di lavoro del Consiglio regionale attraverso il territorio lombardo, ha toccato oggi Brescia, dopo essere già stato nei mesi scorsi a Lodi, Pavia, Como, Monza e Bergamo.
La delegazione composta dal Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo e dai rappresentanti bresciani a Palazzo Pirelli Fabio Rolfi e Donatella Martinazzoli (Lega Nord), Fabio Fanetti (Maroni Presidente), Mauro Parolini (NCD), Gian Antonio Girelli (PD) e Michele Busi (Patto civico), ha tenuto una serie di incontri con cittadini e istituzioni, e ha visitato alcune realtà simbolo del tessuto economico e sociale del territorio.

"Dall'ascolto delle istanze del territorio alla piena operatività: il Consiglio regionale recepirà quanto emerso dalla giornata di oggi e formulerà un atto di indirizzo per la Giunta regionale - ha affermato il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Raffaele Cattaneo - Tra i tanti temi che abbiamo affrontato, dalle infrastrutture strategiche alle tematiche ambientali, dalla sicurezza al finanziamento agli istituti culturali, la questione più urgente mi sembra l'accesso da parte delle famiglie al microcredito. In questi momento di crisi, il sostegno del Consiglio regionale è fondamentale ed è per questo che nei prossimi giorni affronteremo questo nodo".

La giornata si è aperta con l'incontro a Palazzo Loggia con il Sindaco Emilio Del Bono, il presidente del Consiglio comunale Giuseppe Ungari e alcuni assessori e consiglieri comunali. Problematiche ambientali e mobilità urbana sono i temi principali affrontati da Del Bono, che ha evidenziato anche la necessità di assicurare stanziamenti adeguati per le istituzioni culturali cittadine. "Bene la metro leggera - ha detto il sindaco - ma ora va sostenuta insieme alla rete del trasporto pubblico locale in maniera adeguata e continuativa". "Con l'iniziativa di 100 tappe che ha anche una forte valenza simbolica - ha spiegato il Presidente Cattaneo - raccogliamo direttamente sul territorio suggerimenti concreti che serviranno per affinare e migliorare il Piano Regionale di Sviluppo. E' per questo che al termine del tour predisporremo un atto di indirizzo contenente le indicazioni emerse e che costituirà un impegno formale per la Giunta".
Al termine dell'incontro in Municipio, il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo e il Sindaco Del Bono hanno reso omaggio alle vittime della strage di Piazza della Loggia di cui a maggio ricorrerà il 40esimo anniversario: Cattaneo ha deposto un cesto di fiori davanti alla stele commemorativa che riporta i nomi delle vittime.
In Provincia si è svolto successivamente l'incontro con il Presidente Daniele Molgora e il Presidente del Consiglio Provinciale Bruno Faustini. "Il 25 febbraio abbiamo già calendarizzato una seduta tematica di Consiglio che dovrà produrre una proposta da portare sul tavolo della discussione nazionale in materia di autonomie e riordino istituzionale - ha annunciato Raffaele Cattaneo - Tocca a noi fare proposte sulla riorganizzazione dei livelli intermedi: è mia opinione che questa proposta debba prevedere una forma di governo elettiva che faccia da raccordo tra Regione e Municipi. Dobbiamo contemporaneamente articolare una proposta concreta di riforma del Titolo V della Costituzione che mantenga in capo alle Regioni competenze vere. Diremo la nostra - ha proseguito Cattaneo - anche sul Senato delle Regioni, tema su cui ci sarà sicuramente una proposta lombarda. Nel metodo proporrò ai capigruppo consiliari di invitare per la seduta del 25 febbraio i presidenti delle province e i sindaci dei Comuni capoluogo".

Dopo l'incontro col prefetto Narcisa Brassesco Pace, la delegazione regionale ha fatto visita al Vescovo di Brescia monsignor Luciano Monari, che ha evidenziato la necessità di politiche che tengano conto di problemi quali il lavoro, l'immigrazione e gli sfratti. In particolare il Vescovo ha ricordato l'impegno della Caritas bresciana nel portare avanti un progetto che coinvolge 269 parrocchie dedicato al microcredito sociale, sottolineando come nell'ultimo anno sia fortemente aumentato il numero di persone che hanno beneficiato di questo intervento. Il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo ha assicurato il proprio impegno e quello dell'Assemblea regionale nel predisporre un provvedimento condiviso sul tema del microcredito per le famiglie, che tenga conto anche dell'esperienza bresciana.
Nel pomeriggio la delegazione regionale ha compiuto un sopralluogo presso il complesso monastico di San Salvatore-Santa Giulia, visitando anche i restauri in corso dei tesori dell'antichità, che saranno aperti al pubblico per l'appuntamento di Expo 2015. Il tour è proseguito con la visita al Centro di Formazione Professionale Lonati di via Tommaseo che accoglie 310 studenti provenienti da 25 Paesi del mondo, curando anche la loro educazione e formazione umana. Ultima tappa del pomeriggio, il sopralluogo al termoutilizzatore di A2A.
La giornata si concluderà in serata presso lo Ster di via Dalmazia con un focus group che coinvolgerà cittadini e amministratori locali.
Continua >

NCD: inaugurazione della sede di Busto Arsizio
03-02-2014
Busto Arsizio, 1 febbraio - Il Nuovo centrodestra ad un mese dalla sua presentazione a Varese fa un primo bilancio e, in occasione dell'inaugurazione della sede a Busto Arsizio, traccia il quadro della presenza nei vari comuni della provincia. Il taglio del nastro avviene nel weekend di iniziative che il nuovo partito ha organizzato in tutta Italia a livello nazionale. "Ai soci fondatori è stato chiesto di assumere una responsabilità operativa sul territorio per questo primo periodo - ha spiegato in apertura il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo e coordinatore pro tempore del Comitato promotore in provincia di Varese - in questo momento tutti noi abbiamo una funzione servente, in vista del Congresso in cui verrà definito l'assetto definitivo. Il nostro obiettivo è chiaro: nessuna nomina dall'alto e primarie".
Tra i responsabili provvisori del Comitato promotore: Gianfranco Bottini (responsabile circoli), Paolo Aliprandi (responsabile enti locali), Alessandro Bonfanti (contenuti e temi per elaborazione programma), Nicola Mucci (organizzazione eventi), Gianmaria Favaloro (web), Antonio Chierichetti (suggerimenti per lo statuto), Alberto Bonetti Baroggi (tesoriere).
Il Nuovo Centrodestra ha fatto, inoltre, il primo bilancio degli aderenti con incarichi nelle amministrazioni: 780 in Lombardia, 70 in Provincia di Varese tra cui 12 sindaci, assessore e consiglieri comunali. "In questa fase possiamo dire di aver già superato abbondantemente i 100 circoli e il nostro prossimo obiettivo è arrivare ai 200 come già annunciato". In chiusura il taglio del nastro, alla presenza del sindaco di Busto Arsizio Gigi Farioli, all'Assessore del comune di Busto Arsizio Claudio Fantinati e al consigliere Paolo Genoni. "Il primo banco di prova saranno le prossime elezioni amministrative ed europee - ha concluso Cattaneo -. Posso anticipare che i candidati per questi due importanti appuntamenti elettorali saranno personalità del nostro territorio". "Le liste e le candidature dei sindaci partiranno dal basso con persone rappresentative di mondi e realtà vive e attive sul territorio" ha concluso il responsabile degli enti locali Paolo Aliprandi.
Continua >

Malpensa. Presidente Cattaneo: "Comune di Milano venda Sea a Ethiad”
03-02-2014
Busto Arsizio, 3 febbraio 2014 - "Malpensa non ci va bene così e l'attuale scenario inerziale spingerà l'aeroporto sempre più in basso – ha dichiarato il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo partecipando al Tavolo competitività organizzato dalla Camera di Commercio di Varese sul tema Infrastrutture e aeroporto di Malpensa -. Continua >

Arcivescovo Scola interviene in Consiglio regionale: "Tornare alla grammatica dell’umano"
04-02-2014

Milano, 4 febbraio 2014 - "Ho molto apprezzato l'intervento dell'Arcivescovo di Milano che ha rivolto all'Aula parole cariche di profondità e spessore. Una riflessione di alto profilo culturale sul 'travaglio di civiltà' e sulla 'necessità di recuperare l'uomo', questioni profonde che interessano e interrogano la nostra convivenza civile - ha affermato il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Raffaele Cattaneo, dopo l'intervento pronunciato in Aula dal Cardinale-. Anche il richiamo sull'immigrazione tocca un punto vero, rispetto al quale dobbiamo saper dare risposte equilibrate per tradurre in possibilità positiva il necessario ‘meticciato’ di civiltà verso il quale stiamo andando. Insieme a questo mi ha colpito particolarmente e sento molto vero il richiamo alla necessità di tornare alla 'grammatica elementare dell'umano'. Il Cardinale Scola nel suo intervento ha dimostrato di avere ben presenti le difficoltà che attraversano le istituzioni e gli uomini chiamati a responsabilità civili e politiche, ma ha anche dato elementi di speranza e ragioni per continuare sulla strada della ricerca del bene comune".
"Il Cardinale - ha concluso il Presidente Cattaneo - ha anche voluto salutare e incontrare personalmente tutti: Consiglieri, personale, e ospiti presenti, ulteriore segno di grande attenzione e vicinanza al nostro lavoro. L'amicizia civica tra la nostra istituzione e la Chiesa ambrosiana è viva e dopo questa visita, così gradita, ne sono certo ancora più forte".

Continua >

Scomparsa Eugenio Corti: “Figura unica della letteratura italiana”
06-02-2014
Milano, 5 febbraio 2014 – “Con Eugenio Corti scompare una figura unica e irripetibile della letteratura italiana –lo dichiara il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo ricordando il narratore e saggista lombardo. Continua >

Enti locali, dalla Lombardia una proposta per le riforme
06-02-2014
Milano, 5 febbraio 2014 – Senato delle Regioni, riforma del Titolo V e revisione dell’assetto e dell'organizzazione dei poteri a livello locale. Questi i tre punti oggetto della proposta presentata nella riunione congiunta delle Commissioni Affari Istituzionali e Riordino delle Autonomie dal Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo in vista della seduta tematica del Consiglio regionale del 25 febbraio. “Dalla Lombardia non può mancare un contributo forte al dibattito peraltro in corso sul tema delle riforme – ha affermato il Presidente Cattaneo - Non ci piace affatto questo clima che vede nelle autonomie locali un cancro del Paese. La Lombardia non rimarrà silente sulla questione fondamentale relativa all'esistenza degli enti locali e, per questa ragione, dal Consiglio regionale del 25 febbraio uscirà una proposta che dovrà interessare e coinvolgere il livello nazionale e che potrà essere condivisa dagli altri Consigli regionali. Da più parti viene messa in discussione l’utilità e l’esistenza stessa dei livelli intermedi di governo e le Regioni hanno il dovere di formulare una proposta. Per questo ho illustrato in commissione e ai capigruppo un contributo aperto al confronto e a modifiche". Continua >

Giorno del Ricordo: gli studenti premiati dal Consiglio regionale
10-02-2014
Intitolate al “Giorno della memoria” e al “Giorno del ricordo”
due sale di Palazzo Pirelli

 10 febbraio 2014 – Oggi, Giorno del ricordo, il Consiglio regionale ha premiato gli studenti vincitori del concorso letterario indetto in occasione del decimo anniversario della celebrazioni dedicate alla memoria dell’eccidio delle Foibe.Il concorso, rivolto a tutti gli allievi degli Istituti scolastici secondari di primo e secondo grado della Lombardia, era stato deliberato dall’Ufficio di Presidenza per ricordare la solennità civile nazionale istituita nel 2004 e promossa dal Consiglio regionale della Lombardia con la legge regionale del 14 febbraio 2008 “per l’affermazione dei valori del ricordo del martirio e dell’esodo giuliano-dalmata-istriano”.La Commissione giudicatrice era composta dal Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo, dai consiglieri Luca Daniel Ferrazzi e Paola Macchi, dai componenti dell’Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia Sissy Corsi e Antonio Maria Orecchia, e dal rappresentante dell’Ufficio scolastico regionale, Marcella Fusco.

La cerimonia di premiazione, che si è aperta con l’intervento del Presidente Raffaele Cattaneo, è stata seguita dall’intitolazione di due sale di Palazzo Pirelli al “Giorno della memoria” e al “Giorno del ricordo”. “Come istituzione avvertiamo la responsabilità, soprattutto nei confronti delle giovani generazioni, di trasmettere una maggiore consapevolezza della portata di avvenimenti, anche tragici e dolorosi, che costituiscono parte integrante della nostra storia collettiva – ha affermato il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Raffaele Cattaneo –. Con questo spirito il Consiglio regionale, che nel 2008 ha già approvato una propria legge, ha organizzato questo concorso riservato alle scuole secondarie della nostra Regione. Giunto alla sesta edizione, anche quest’anno ha visto una buona partecipazione e la commissione esaminatrice è rimasta positivamente colpita dalla qualità dei lavori e dall’impegno che in generale hanno dimostrato i partecipanti. A questa premiazione facciamo seguire l’intitolazione di due sale del Pirellone al giorno del ricordo, che oggi celebriamo, e a quello della memoria. È il segno concreto che la nostra istituzione non vuole dimenticare”. I VINCITORIPer la sezione “Elaborato di classe” il primo classificato è risultato lo studio della classe 1^ M del Liceo Scientifico Statale “L. Mascheroni” di Bergamo, coordinato dalle professoresse Elena Daldossi e Patrizia Mastini.Vincitore come migliore “Elaborato individuale” è Stefano Pedretti della 4^ IA dell’Istituto Statale “A. Bernocchi” di Legnano (MI), coordinato dal professor Giancarlo Restelli.Nella sezione “Elaborato di gruppo” il premio va ad Alice Ceracini, Sabrina Simonazzi, Martina Lodovici, Lorenzo Piazzalunga, Elisabetta Cortinovis della 2^ A del Liceo linguistico “B. Ambiveri” di Presezzo (BG), coordinati dalla professoressa Carola Soncin.Una Menzione speciale è andata alla classe 3^C della Scuola secondaria di 1° “L. Fancelli” dell’Istituto comprensivo Roccoferraro di Mantova, coordinata dalle professoresse Cristina Prandini e Raffaella Garosi.I vincitori del concorso parteciperanno ad un viaggio d’istruzione di due giorni nelle terre della Venezia Giulia, dell'Istria e della Dalmazia, secondo un itinerario che comprende la visita al Sacrario di Redipuglia e alle foibe di Basovizza e Monrupino.
Continua >

Consiglio celebra “Giornata della Memoria dei caduti nell’adempimento del dovere
11-02-2014
11 febbraio 2014 – Per commemorare in forma solenne tutte le vittime del terrorismo, della mafia e di ogni altra forma di criminalità, Regione Lombardia ha celebrato oggi la “Giornata della Memoria”. La cerimonia si è tenuta nella pausa dei lavori consiliari nell’Aula del Consiglio, alla presenza di numerose autorità civili e militari e di alcuni familiari delle vittime tra i quali Gabriella Vitali, vedova del Maresciallo Luigi D’Andrea, e i familiari dell’agente di Polizia municipale Niccolò Savarino, ucciso nel gennaio 2012 alla Bovisa di Milano, e del carabiniere Giovanni Sali ucciso a Lodi nel novembre 2012. Il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo ha ricordato "l’importanza di fare memoria di coloro che sono caduti mentre contribuivano con il loro lavoro alla costruzione del bene comune"."Il dolore dei familiari - ha proseguito Cattaneo - ci ricorda che ogni caduto è in primo luogo una persona, con una famiglia, con i suoi affetti, le sue responsabilità, i suoi sogni che sono stati barbaramente stroncati dalla stupidità del sopruso e dalla violenza. Ogni anno dovrà ripetersi questa cerimonia doverosa perché ci rammenta la necessità della ricerca della verità e della giustizia. Troppo spesso all’ingiuria criminale si accompagna una giustizia lenta e farraginosa, e si rischia di disperdere quelle certezza della pena che è caposaldo della civiltà del diritto e che non può essere messa in discussione".Il Presidente ha ricordato come gli "uomini delle Istituzioni abbiamo il dovere di ricercare la verità e creare una vera cultura del rispetto del prossimo e della legalità. In questo Consiglio regionale ci sono degli esempi concreti rispetto a questo tentativo, basti citare ad esempio, l'istituzione della Commissione Speciale Antimafia, voluta fortemente da questo Consiglio regionale nel momento del suo insediamento quasi un anno fa. Di fronte a certi temi, come la lotta alla mafia, non c'è stata una divisione ideologica fra le diverse forze politiche".Un omaggio, come ha ricordato il Presidente Cattaneo, "senza retorica ma con sentita riconoscenza".Dopo gli interventi del Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo e del Presidente della Giunta regionale Roberto Maroni, un minuto di raccoglimento sulle note del "Silenzio fuori ordinanza" ha chiuso la cerimonia con la quale il Consiglio regionale ha reso omaggio a quanti hanno sacrificato la propria vita al servizio della Repubblica e della collettività.La "Giornata della Memoria", di cui ricorre quest’anno il decimo anniversario, era stata istituita con la legge regionale n.10 del 3 maggio 2004.
Nacque per celebrare il ricordo di Renato Barborini e Luigi D'Andrea, agenti della Polizia di Stato caduti entrambi il 6 febbraio 1977 in un conflitto a fuoco con la banda criminale Vallanzasca al casello autostradale di Dalmine.
Continua >

Buona politica: il riconoscimento al Sindaco di Casargo
11-02-2014
11 febbraio 2014 – Capacità di coinvolgimento della cittadinanza, doti umane nella soluzione di situazioni di disagio, all’insegna della massima trasparenza e legalità. Sono queste le motivazioni con cui il Consiglio regionale, presieduto da Raffaele Cattaneo, ha consegnato oggi il riconoscimento per la Buona politica al sindaco di Casargo (Lecco), Pina Scarpa. Continua >

Competitività: "Unanimità del Consiglio a tutela delle imprese lombarde"
11-02-2014
Milano, 11 febbraio 2014 - "Il Consiglio oggi ha approvato un altro provvedimento all'unanimità - è il commento del Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo -. Su un tema urgente come quello della competitività delle imprese e del rilancio dell'economia lombarda questo Consiglio non vuole dividersi, ma impegnarsi per dare risposte concrete alle richieste che arrivano dal territorio. Le nostre imprese, che non stanno certamente vivendo un momento facile, chiedono lo snellimento delle procedure, l'azzeramento della burocrazia e misure che incentivino chi crea posti di lavoro e occupazione. Il Consiglio regionale oggi ha dato una risposta concreta a questa domanda". "Come dimostrano i dati diffusi ieri da Unioncamere, in Lombardia si sta registrando una inversione di tendenza con una crescita della produzione industriale che raggiunge il +2.6% - ha concluso il Presidente -. La legge approvata oggi vuole essere un passo ulteriore per la definitiva uscita dalla situazione di crisi produttiva e occupazionale". Continua >

Riforma Enti locali: “Da Lombardia difesa Regioni e autonomie”
12-02-2014
Milano, 12 febbraio 2014 – “La Lombardia si svegli dall'intorpidimento cui ci costringe il clima attuale e si faccia promotrice di una proposta da portare in Parlamento sul tema delle riforme istituzionali - lo ha detto il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo che questa mattina è intervenuto dai banchi dei consiglieri durante la discussione sul tema delle riforme istituzionali – In gioco in questo momento c'è la sopravvivenza stessa delle Regioni e delle autonomie locali. Sull’onda degli scandali e dell’azzeramento dei costi della politica, stiamo assistendo inermi ad una ricentralizzazione formidabile dei poteri e ciò avviene nel torpore e nel silenzio delle autonomie locali. Non è un nuovo centralismo che potrà risolvere i problemi del Paese. Senza più alcun livello istituzionale tra il cittadino singolo e lo Stato, senza corpi intermedi, società di mezzo, autonomie locali ci sarà solo meno libertà e meno benessere. La Lombardia ha il dovere di svegliarsi e portare al livello nazionale una proposta articolata di riforma. Siamo chiamati a difendere le Regioni e le autonomie locali e sociali, non per tutelare posti o istituzioni vuote, perché sono un baluardo per la libertà e il benessere di tutti. Qualcuno pensa veramente, ad esempio, che la nostra sanità sarebbe migliore se gestita da Roma, anziché dalla Regione? Il rischio che stiamo correndo è altissimo: sacrificare le autonomie locali, figlie di una tradizione civica millenaria, buttandole via senza renderci conto del danno che facciamo” ha concluso Cattaneo. Continua >

Commissione Antimafia visita cantiere Expo, varchi controllati 24 ore su 24
26-02-2014

Rho, 26 febbraio 2014 – Varchi fissi e temporanei controllati 24 ore su 24, monitoraggio persistente sui tragitti che effettuano i mezzi con il loro carico terra da e per l’aera anche mediante l’utilizzo di Gps per avere la certezza che i camion trasportino solo materiale autorizzato. Sono solo alcuni degli aspetti-sicurezza attivi sull’aera cantiere di Expo a Rho Fiera, nella quale lavorano ogni giorno tra gli 800 e i 900 lavoratori, e che stamattina sono stati al centro di approfondimenti durante un sopralluogo della Commissione regionale Antimafia guidata dal Presidente Gian Antonio Girelli (PD), presente anche il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo."La sicurezza nel cantiere di realizzazione di Expo deve essere una priorità - ha commentato il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo -. Oggi, insieme alla Commissione Speciale Antimafia, ho potuto verificare di persona come le regole preventive messe in campo per garantire la massima sicurezza siano le più accurate. Certamente, gli oltre 150 appalti che interesseranno il sito e che daranno vita prevedibilmente a parecchie centinaia di subappalti, impongono che la guardia resti sempre altissima perché il pericolo di criticità e di infiltrazioni è un rischio che non si può considerare mai azzerato". “La visita dei cantieri di Expo questa mattina - ha sottolineato il Presidente della Commissione Antimafia Gian Antonio Girelli- è stata molto interessante. Si è trattato di un primo approfondimento sulla gestione degli appalti e subappalti in un contesto di particolare complessità, essendo impegnati direttamente per Expo gli sponsor e i paesi stranieri che si affidano appunto ad appalti per i loro cantieri. Sarà mia premura in una seduta di commissione Antimafia approfondire la questione in una logica di serietà ravvisata anche dagli stessi operatori impegnati nell’obiettivo”. Per la Commissione erano presenti i commissari Pietro Foroni della Lega Nord, Mario Barboni del Partito Democratico, Silvana Carcano, Gianmarco Corbetta e Giampietro Maccabiani del Movimento 5 Stelle, Marco Tizzoni della lista Maroni Presidente e Michele Busi del Patto Civico. Durante il sopralluogo si è fatto il punto anche sugli aspetti di legalità e trasparenza che coinvolgono il Gruppo interforze (Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza), oltre alle Prefetture e ai diversi livelli istituzionali (Stato-Regione-Comuni).
Si tratta di un sistema fondato su protocolli specifici, particolarmente complesso ma efficace, che opera in sinergia con gli enti preposti ai controlli ambientali e relativi alla sicurezza e agli aspetti sanitari, monitorando tutto quanto avviene nel sito.

Continua >

Archivio News marzo 2017
Archivio News marzo 2016
Archivio News novembre 2015
Archivio News giugno 2015
Archivio News marzo 2015
Archivio News febbraio 2015
Archivio News gennaio 2015
Archivio News dicembre 2014
Archivio News novembre 2014
Archivio News ottobre 2014
Archivio News settembre 2014
Archivio News luglio 2014
Archivio News giugno 2014
Archivio News aprile 2014
Archivio News marzo 2014
Archivio News febbraio 2014
Archivio News gennaio 2014
Archivio News dicembre 2013
Archivio News novembre 2013
Archivio News ottobre 2013
Archivio News settembre 2013
Archivio News agosto 2013
Archivio News luglio 2013
Archivio News giugno 2013
Archivio News maggio 2013
Archivio News aprile 2013
Archivio News marzo 2013
Archivio News febbraio 2013
Archivio News gennaio 2013
Archivio News ottobre 2012
Archivio News settembre 2012
Archivio News agosto 2012
Archivio News luglio 2012
Archivio News giugno 2012
Archivio News maggio 2012
Archivio News aprile 2012
Archivio News marzo 2012
Archivio News febbraio 2012
Archivio News gennaio 2012
Archivio News dicembre 2011
Archivio News novembre 2011
Archivio News ottobre 2011
Archivio News settembre 2011
Archivio News agosto 2011
Archivio News luglio 2011
Archivio News giugno 2011
Archivio News maggio 2011
Archivio News aprile 2011
Archivio News marzo 2011
Archivio News febbraio 2011
Archivio News gennaio 2011
Archivio News dicembre 2010
Archivio News novembre 2010
Archivio News ottobre 2010
Archivio News settembre 2010
Archivio News agosto 2010
Archivio News luglio 2010
Archivio News giugno 2010
Archivio News maggio 2010
Archivio News aprile 2010
Archivio News marzo 2010
Archivio News febbraio 2010
Archivio News gennaio 2010
Archivio News dicembre 2009
Archivio News novembre 2009
Archivio News ottobre 2009
Archivio News settembre 2009
Archivio News agosto 2009
Archivio News luglio 2009
Archivio News giugno 2009
Archivio News maggio 2009
Archivio News aprile 2009
Archivio News marzo 2009
Archivio News febbraio 2009
Archivio News gennaio 2009

  • Scrivimi

Credits