Archivio News
Dal 1 febbraio 2015 al 28 febbraio 2015

Approvata mozione Ncd su gruppo Gallazzi
03-02-2015

Milano, 3 febbraio - Un intervento deciso, al fianco dei lavoratori del Gruppo Gallazzi affinché non venga dispersa la capacità produttiva e occupazionale dell’azienda e perché si addivenga ad una soluzione sulla crisi aziendale in tempi rapidissimi. Con queste finalità il Consiglio Regionale della Lombardia ha approvato la mozione proposta dal Nuovo Centrodestra e condivisa dalle forze politiche nel corso della seduta odierna.

 

Continua >

Realizzare le opere pubbliche attraverso il partenariato pubblico privato
03-02-2015

Milano, 2 febbraio 2015 – Numerosi amministratori pubblici e dirigenti degli Enti locali lombardi hanno preso parte questa mattina a un convegno promosso dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale della Lombardia in collaborazione con Anci e Upl all’Auditorium Gaber di Palazzo Pirelli. Ad aprire i lavori sono stati il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo e il Consigliere Segretario Eugenio Casalino.

Continua >

Celebrato in consiglio il “Giorno della Memoria” in ricordo dei caduti nell’adempimento del dovere
03-02-2015

Milano, 3 febbraio 2015 – Per commemorare in forma solenne tutte le vittime del terrorismo, della mafia e di ogni altra forma di criminalità, il Consiglio regionale ha celebrato oggi il “Giorno della Memoria”: la cerimonia si è tenuta in Aula consiliare alla presenza di numerose autorità civili e militari e di alcuni familiari delle vittime tra i quali Gabriella Vitali, vedova del Maresciallo Luigi D’Andrea, e i familiari dell’agente di Polizia municipale Niccolò Savarino, ucciso nel gennaio 2012 alla Bovisa di Milano, e del carabiniere Giovanni Sali ucciso a Lodi nel novembre 2012.

"Questo momento di dolore immenso per voi – ha detto il Presidente Raffaele Cattaneo, rivolgendosi ai familiari delle vittime presenti in aula consiliare – deve essere, anche, di fierezza, perché i vostri congiunti hanno perso la vita nello svolgimento del loro dovere. Le vostre ferite sono le ferite della nostra comunità che i vostri cari hanno difeso fino al sacrificio estremo. I Servitori dellaRepubblica caduti ci lasciano una testimonianza esemplare ma assolutamente antiretorica, perché il drammatico attestato di questo valore non è lasciato alla parola, ma al gesto di essere responsabili e fedeli alla propria missione”.

Dopo gli interventi del Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo e dell’Assessore regionale alla Sicurezza Simona Bordonali, intervenuta in rappresentanza del Presidente della Giunta Roberto Maroni, un minuto di raccoglimento sulle note del "Silenzio fuori ordinanza" ha chiuso la solenne cerimonia, dedicata da undici anni alle vittime della criminalità e a chi ha sacrificato la propria vita al servizio della Repubblica e della collettività.   Il "Giorno della Memoria" era stato istituito con la legge regionale n.10 del 3 maggio 2004. Nacque per celebrare il ricordo di Renato Barborini e Luigi D'Andrea, agenti della Polizia di Stato caduti entrambi il 6 febbraio 1977 in un conflitto a fuoco con la banda criminale Vallanzasca al casello autostradale di Dalmine.

Continua >

Inaugurazione del nuovo hub internazionale DHL Express a Malpensa
04-02-2015

Malpensa (VA), 4 febbraio 2015 – "Dopo una insistente narrazione che annunciava l'imminente funerale di Malpensa mi fa piacere oggi aver partecipato ad un battesimo". E’ il commento del Presidente del Consiglio regionale, Raffaele Cattaneo, intervenendo oggi all’inaugurazione presso il Terminal 2 di Malpensa del nuovo hub internazionale DHL Express, centro di smistamento delle spedizioni destinate ai Paesi esteri. "Guardiamo i dati positivi ribaditi anche dal Presidente Modiano: +12% di passeggeri per i voli intercontinentali e +10% di attività Cargo. Oggi si aggiunge un fatto ulteriormente positivo che vede una realtà come DHL investire nel nostro territorio con settanta nuovi lavoratori già operativi che sono certamente un segnale incoraggiante. Un centro di smistamento realizzato in soli 40 giorni grazie all'impegno di Sea e che è un esempio di efficienza riconosciuto anche dalla dirigenza di DHL".

 

Cattaneo ha confermato che "Regione Lombardia sarà sempre in prima linea nel sostenere l'aeroporto di Malpensa e non arretrerà di un millimetro nelle politiche di sostegno nei confronti del nostro hub".

 

Sono 3 sono gli aeromobili basati presso il nuovo hub, per un totale di  6 movimenti al giorno che servono le importanti rotte di Import/Export con 2 voli verso Lipsia, 1 volo verso gli Stati Uniti e 1 bisettimanale per Hong Kong. Oltre alla struttura varesina, che ha richiesto un investimento di 3,8 milioni di euro e si estende su una superficie complessiva di mq 11.620 impiegando complessivamente 70 lavoratori,  DHL  (azienda leader mondiale nel trasporto espresso internazionale) dispone anche di una base all’aeroporto di Bergamo Orio al Serio, confermandosi presenza importante per l’attrattività e gli scambi commerciali della Lombardia.

Continua >

Al lavoro in Consiglio regionale i 17 giovani neolaureati vincitori delle borse di studio istituite dall’Ufficio di Presidenza
05-02-2015

Primi giorni di lavoro in Consiglio regionale per i vincitori  di 17 borse di studio (altre 5 saranno assegnate a breve) destinate a giovani neolaureati istituite dall’Ufficio di Presidenza. Si tratta di tirocini pratici (20 da tenersi presso la sede del Consiglio regionale a Palazzo Pirelli, 2 presso la sede di Bruxelles): gli ambiti interessati sono quelli dell’assistenza legislativa, della ricerca documentale, delle relazioni esterne, del Corecom e dell’area amministrativa e contabile.

A dare il benvenuto ai giovani tirocinanti provenienti da varie parti d’Italia, sono stati il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo, i Vice Presidenti Fabrizio Cecchetti e Sara Valmaggi, i Consiglieri Segretari Daniela Maroni e Eugenio Casalino, che li hanno incontrati nella sala dell’Ufficio di Presidenza al 25° piano di Palazzo Pirelli.

“La nostra istituzione ha fortemente voluto questa iniziativa che nasce dalla volontà di aprire le porte del nostro palazzo a neolaureati meritevoli e che si sono candidati per fare uno stage all’interno della pubblica amministrazione –è il commento del Presidente Cattaneo, che insieme all’Ufficio di Presidenza ha promosso l’attivazione delle borse di studio–. Il mio augurio è che questi giovani brillanti e motivati possano vivere un’esperienza formativa significativa dal punto di vista umano e professionale. Ricordiamo che è stato possibile attivare queste borse di studio attraverso lo stanziamento di una parte dei risparmi derivati dai tagli ai costi della politica: abbiamo utilizzato queste risorse per uno scopo chiaro e preciso e cioè dare una possibilità di formazione a questi ragazzi”.

Le borse di studio (che non sono cumulabili con altri borse di studio a qualsiasi titolo conferite) sono finanziate con i risparmi di spesa derivanti dalla riduzione dei cosiddetti costi della politica: è stata stanziata la cifra di 482mila euro, un migliaio le candidature pervenute, rigorosamente selezionate attraverso l’esame di curricula e prove orali. La legge prevede che le borse di studio siano concesse per lo svolgimento di progetti di tirocinio pratico della durata di un anno presso il Consiglio regionaleai fini dell’acquisizione di conoscenze ed esperienze nel campo della pubblica amministrazione e, in particolare, dell’attività della Regione”.

Continua >

The Ideas of Expo: parole chiave per la Carta di Milano sussidiarietà, gratuità e prossimità
09-02-2015

Milano, 7 febbraio 2015 “La Carta di Milano valorizzi sussidiarietà, libertà, gratuità e prossimità”. Il Presidente del Consiglio regionale, Raffaele Cattaneo, è intervenuto, nell’ambito dell’evento “The Ideas of Expo”, al tavolo di lavoro su Cascina Triulza, sottolineando la centralità e l’importanza che queste parole chiave devono avere nella Carta di Milano, documento che rappresenterà il lascito politico e morale di Expo.

“Prima di tutto la sussidiarietà -ha detto Cattaneoperché è il principio che valorizza insieme libertà e responsabilità delle persone e quindi deve essere il punto di riferimento delle azioni delle istituzioni e di chi porterà avanti l’eredità di Expo. In quest’ottica dobbiamo permettere al mondo del volontariato di promuovere attività e iniziative in modo virtuoso, liberandolo dai freni di troppa, inutile burocrazia. La Lombardia, terra ‘regina’ del volontariato, è pronta a generare sempre più gratuità, anche a beneficio di una società colpita dalla crisi, purchè Stato, Regione e Comuni sappiano sostenere e valorizzare questa predisposizione”.

“La Carta di Milano -ha aggiunto Cattaneo- dovrebbe inoltre auspicare lo sviluppo di una serie di filiere di prossimità, che non sono il contraltare della globalizzazione, ma indicano strade importanti per rispondere alle necessità presenti e future e per aiutare chi resta indietro. Filiere di prossimità da incentivare e tutelare possono essere, ad esempio, quelle che si occupano di cibo per i più poveri. In Lombardia si è passati dai 261.063 assistiti del 2010 ai 329.746 assistiti del 2013, con un aumento del 26,31%. La rete sussidiaria che sovviene a questa necessità primaria mette in campo un’esperienza che Expo deve contribuire a far conoscere nel mondo, sviluppando opportunità e iniziative anche in questo ambito”. 

Alla giornata di lavoro di oggi promossa dal Ministero delle Politiche agricole in collaborazione con Expo presso l’Hangar Bicocca di Milano partecipano oltre 500 esperti attraverso 42 tavoli di lavoro tematici suddivisi secondo 4 tematiche principali: cultura del cibo, energia per vivere insieme; le dimensioni dello sviluppo tra equità e sostenibilità;  agricoltura, alimenti e salute per un futuro sostenibile; la città umana, futuri possibili tra smart e slow city. 
Accanto alle sessioni di approfondimento, sono previste due sessioni plenarie la seconda delle quali sarà conclusa nel pomeriggio dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi, dopo un collegamento con l’ex Presidente del Brasile Lula. Anche Papa Francesco ha affidato a un videomessaggio la sua riflessione sul diritto al cibo e alla tutela della terra.

Continua >

Costituito al Nord tavolo permanente 'area popolare'
09-02-2015
(ANSA) - VERONA, 6 FEB - Area Popolare, il soggetto politico che vede insieme Ncd e Udc, ha da oggi un tavolo permanente del Nord, che coinvolge Lombardia, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Lo ha annunciato a Verona Maurizio Lupi, presiedendo un vertice cui hanno preso parte, tra gli altri, il sottosegretario all'ambiente Barbara Degani, il presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Raffaele Cattaneo, il vicepresidente della Regione Veneto, Marino Zorzato, parlamentari, capigruppo regionali dell'Ndc. Continua >

Riforme: Lombardia; Ncd, nostro modello in difesa autonomie
09-02-2015
(ANSA) - MILANO, 9 FEB - Il Ncd lombardo ha confermato che la
sua posizione sulle riforme istituzionali e degli enti locali
e' quella di una difesa del ''ruolo fondamentale delle autonomie
territoriali''. L'obiettivo finale deve essere ''una pubblica
amministrazione efficiente, rispettosa della libera iniziativa
dei singoli e dei corpi intermedi'', hanno affermto il
coordinatore lombardo di Ncd Alessandro Colucci e il capogruppo
regionale Luca Del Gobbo al convegno 'Enti locali e riforme
istituzionali: per un nuovo modello lombardo', organizzato a
Palazzo Pirelli, cui ha preso parte anche il coordinatore
nazionale del partito, Gaetano Quagliariello.
   Ncd ''e' dalla parte delle autonomie locali perche' hanno un
valore in se' e perche' offrono spazio alla liberta' e al
protagonismo dei cittadini'', ha ribadito il presidente del
Consiglio regionale Raffaele Cattaneo. Inoltre, per il
sottosegretario della Giunta lombarda Daniele Nava la Regione
Lombardia ''deve dotarsi di uno strumento normativo di riordino
degli enti locali che sia armonico e complessivo e che possa
anche rappresentare un modello influente a livello
nazionale''.(ANSA).

Continua >

Giorno del ricordo, il Consiglio regionale commemora il martirio e l’esodo giuliano-dalmata-istriano
10-02-2015

Milano, 10 febbraio 2015 –  Il Consiglio regionale, in occasione della solennità civile del Giorno del Ricordo, ha commemorato oggi le vittime delle foibe e i tantissimi cittadini italiani che furono costretti all’esodo giuliano-dalmata-istriano.

“Solo la memoria e il ricordo permettono di mantenere vivo quello che si è cercato di occultare – ha detto il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo nell’aprire la commemorazione - In questo modo si evita alla Storia di ripetersi perché dolore, orrore e morte non hanno colore e non possono mai cadere nell’oblio”. Cattaneo ha ricordato la “triste pagina della nostra storia”  che per anni si è voluto rimanesse “buia e avvolta da un silenzio assordante” e l’esodo che ha visto migliaia di persone “costrette ad abbandonare luoghi, affetti, lavoro e radici. La pace – ha aggiunto ancora il Presidente Cattaneo – è un compito che dipende da ciascuno di noi. Dobbiamo capire che la radice della guerra sta alla base di tragedie come questa”.

 

Nel corso della cerimonia, svoltasi nell’Aula consiliare, il Presidente Cattaneo ha premiato gli studenti vincitori del concorso scolastico “La memoria e il ricordo della Prima Guerra Mondiale nei territori irredenti della Venezia Giulia e della Dalmazia attraverso le testimonianze pubbliche e private, documenti, cimeli ed altre fonti materiali”. Alcuni estratti degli elaborati sono stati proiettati in Aula.

Dopo il Presidente sono intervenuti il sottosegretario ai Rapporti istituzionali nazionali Alessandro Fermi, Marcella Fusco  dell’Ufficio scolastico regionale, Giorgio Siboni dell’Associazione nazionale Venezia Giulia Dalmazia e Giacomo Fortuna dell’Associazione giovani ANVGD. Ha portato una sentita testimonianza Ezio Barnabà, costretto a fuggire all’età di 17 anni da Verteneglio d’Istria e accolto nella casa degli esuli istriani di Celadina (BG) prima di trasferirsi a Milano e poi in Brianza. La sola Lombardia ha accolto nel Dopoguerra diverse migliaia dei 300.000 esuli, con 20 centri di accoglienza su un totale di 109 distribuiti a livello nazionale. Presenti alla cerimonia anche il Vicepresidente Fabrizio Cecchetti e il Consigliere segretario Eugenio Casalino in rappresentanza dell’Ufficio di Presidenza, consiglieri regionali e assessori.

Il Concorso del Consiglio regionale

La commemorazione dell’esodo giuliano-dalmata-istriano è oggetto di una legge regionale che il Consiglio regionale ha approvato il 14 febbraio 2008. Il provvedimento prevede iniziative per  la sensibilizzazione dei giovani, nella scuola e sui luoghi di lavoro, attraverso l’allestimento di mostre, l’organizzazione di convegni e l’istituzione di concorsi. L’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale da sei anni promuove infatti un concorso scolastico per elaborati provenienti da istituti della Lombardia. A vagliare i lavori una Commissione giudicatrice con il Presidente Raffaele Cattaneo, consiglieri Paola Macchi (M5S) e Luca Ferrazzi (Lista Maroni), Maria Elena Depetroni e Giorgio Siboni dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, Marcella Fusco dell’Ufficio scolastico regionale.

Continua >

Premio “Fair play calcio e tv” del Corecom con Vice Presidente dell’Inter Javier Zanetti
10-02-2015

Milano, 9 febbraio 2015Un riconoscimento per la trasmissione televisiva regionale che nella scorsa stagione più si è distinta per il fair play dimostrato e la completezza dell’informazione sportiva e per il conduttore che più e meglio ha saputo evidenziare i valori più veri e profondi dello sport. E’ il premio “Fair play calcio e tv” che il Corecom Lombardia ha assegnato oggi a Palazzo Pirelli all’interno di una cerimonia alla quale hanno preso parte il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo, il Presidente della Giunta Roberto Maroni e l’Assessore regionale allo Sport e Politiche giovanili Antonio Rossi. Sono intervenuti anche il Commissario Agcom Antonio Preto e il Presidente della Lega Calcio Maurizio Beretta.

In Sala Pirelli a consegnare il premio è stato il Vice Presidente dell’Inter Javier Zanetti, introdotto dalla Presidente del Corecom Lombardia e della Giuria Federica Zanella.
Tra le emittenti televisive, la vittoria è andata a Teleboario per la trasmissione “Lunedì Sport”, che riserva grande attenzione alle realtà sportive locali con toni pacati e all’insegna del fair play, presentando una doppia conduzione femminile “con un giusto mix tra ironia, brio e competenza”: a ritirare il premio è stato l’editore Rolando Pellegrinelli. Come conduttore sportivo è stato premiato Matteo Caronni, conduttore della trasmissione “Azzurro Italia” in onda su Antenna 3, “tra i giovani più interessanti nel panorama del giornalismo sportivo lombardo per competenza tecnica e capacità di approfondimento, capace di condurre un programma calcistico con autorevolezza, superando ogni tipo di difficoltà”.

Quella ideata dal Corecom Lombardia è una bella iniziativa  che mette al centro i valori dello sport e del fair play –ha detto il Presidente del Consiglio Raffaele Cattaneo-. Abbiamo un gran bisogno di raccontare il mondo del calcio e dello sport con serenità e spirito positivo, proponendoli come esempi per costruire rapporti personali solidi improntati al rispetto reciproco: di maggiore fair play abbiamo oggi grande bisogno anche nelle istituzioni, dove ci deve essere particolare rispetto per gli avversari e per le idee di ciascuno”.

La giuria che ha assegnato il premio era composta, oltre che da Federica Zanella, dal Presidente del Gruppo Lombardo Giornalisti Sportivi Gabriele Tacchini, dalla giornalista di Rai Sport e conduttrice della Domenica Sportiva Sabrina Gandolfi, dal responsabile TV della Gazzetta dello Sport Claudio Arrigoni e dalla giornalista della Gazzetta dello Sport Gabriella Mancini.
Tutti
gli attori dell’informazione sporti­va italiana, nel 2007, hanno sottoscritto il “Codice media e sport”, con la finalità di contribuire alla diffusione dei valori posi­tivi dello sport. L’Agcom ha così delega­to ai Corecom la vigilanza sul rispetto delle regole contenute nel codice e sulla correttezza dell’informazione sportiva.

Continua >

Bruxelles, Comitato delle Regioni: Cattaneo presidente della Commissione Coter
12-02-2015

Milano, 12 febbraio 2015 – “Un maggiore e più ampio coinvolgimento di tutti i territori, dalle aree centrali alle periferie, nelle politiche europee: sarà l’obiettivo di questo nuovo incarico nell’ottica della semplificazione, coesione territoriale e più facile accesso ai fondi e opportunità che l’Europa ci offre” questo il commento del Presidente del Consiglio regionale della Lombardia e della Calre, Raffaele Cattaneo, al quale, con l’ufficializzazione e l’insediamento di domani, verrà affidata la Presidenza della Commissione Coter, la Commissione Politica di Coesione territoriale e bilancio UE, che si occupa di fondi strutturali e di politiche territoriali in stretto raccordo col Parlamento europeo e le Commissioni europee.  La Lombardia entra così a far parte del Bureau del Comitato delle Regioni.

Cattaneo, a Bruxelles per la prima plenaria del sesto mandato del Comitato delle Regioni (2015-2020), ha rivolto un augurio di buon lavoro al finlandese Markku Markkula (PPE) che è stato eletto il nuovo presidente del Comitato delle Regioni. “Si tratta di una nomina autorevole che ci mette nelle condizioni di proseguire in maniera decisa il nostro lavoro nell’Unione europea. Vogliamo che i territori delle realtà regionali europee siano sempre più elementi costitutivi di un’idea comune di Europa in modo tale da salvaguardarne specificità e attese. A nome della Calre e del Consiglio regionale della Lombardia – ha detto Cattaneo – esprimo al neo Presidente del Comitato delle Regioni i più calorosi auguri di buon lavoro”. L’elezione di Markkula è avvenuta stamane nel corso della sessione plenaria della Conferenza in svolgimento a Bruxelles alla quale prendono parte rappresentanti di Enti locali e regionali di tutti i 28 Stati membri. Nel corso dei lavori, la Plenaria ha provveduto alla nomina dei Presidenti delle Commissioni. E’ stato completato anche l’Ufficio di Presidenza del Comitato. Il Presidente Markkula sarà affiancato come Vicepresidente dal sindaco di Torino Piero Fassino. Per l’Italia nell’Ufficio di Presidenza sono anche presenti il Presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso e il Presidente dell’Assemblea legislativa siciliana Giovanni Ardizzone. Sul piano politico da segnalare l’elezione del Presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini a capogruppo del PSE mentre nel PPE tra i vicepresidenti è stato eletto il pugliese Mauro D’Attis. La guida della delegazione italiana del Comitato delle Regioni è stata affidata invece a Enzo Bianco.

Continua >

Gli studenti della scuola “Manfredini” di Varese in visita al Consiglio regionale
16-02-2015

Milano, 16 febbraio 2015 – Oggi 71 alunni (classi V^A/B/C) della scuola primaria paritaria “mons. E. Manfredini” di Varese sono stati ospiti del Consiglio regionale della Lombardia per una visita didattica e sono stati ricevuti dal Presidente Raffaele Cattaneo in Aula consiliare.

I ragazzi, accompagnati dalle insegnanti Veronica Sassi, Laura Pigionatti, Federica Menefoglio, Eleonora Malnati e Chiara Galli, hanno preso posto tra i banchi dei consiglieri regionali.

Occorre riflettere sull’importanza del lavoro democratico svolto dalle istituzioni – ha spiegato il Presidente Cattaneo – senza dimenticarsi che la società funziona solo se c’è l’interesse e la volontà da parte dei cittadini di capire e di contribuire al bene comune”. 

Tantissime sono state le domande formulate da ragazze e ragazzi, che hanno fatto a gara per prenotarsi al microfono. Le curiosità hanno riguardato i più vari temi, dall’EXPO al significato della democrazia e al funzionamento del Consiglio regionale, senza rinunciare a toccare l’esperienza e l’impegno personale del Presidente Cattaneo.

Quindi una visita al Belvedere del 31esimo piano di Palazzo Pirelli, da dove i giovani ospiti hanno potuto ammirare il panorama sulla città e conoscere la storia e il significato architettonico e culturale del grattacielo di Giò Ponti, sede dell’Assemblea legislativa della Lombardia.

Continua >

Bene referendum: da richiesta un po’ ideologica a lavoro su competenze Regioni
18-02-2015

Milano, 17 febbraio 2015 - “La concessione da parte dello Stato di maggiore autonomia alla Lombardia non è una richiesta di oggi: grazie ad un lavoro di mediazione e di confronto, in questi mesi siamo passati dalla richiesta un po’ ideologica e generica di indipendenza, alla richiesta più giustificata di un'autonomia speciale per approdare ad un lavoro di merito, utile a individuare funzioni e competenze rispetto alle quali intendiamo chiedere più autonomia nelle forme previste dalla Costituzione all’articolo 116 terzo comma”. Così Presidente del Consiglio regionale, Raffaele Cattaneo, commenta il via libera consiliare alla proposta di referendum sulla richiesta di ulteriori forme di autonomia.

Continua >

Il Consiglio regionale ricorda Gianantonio Brugola
18-02-2015

Milano, 17 febbraio 2015 – Il Consiglio regionale si è aperto con la commemorazione di  Gianantonio Brugola, l’imprenditore brianzolo scomparso nei giorni scorsi e figlio dell’inventore dell’omonima vite a esagono incassato.

“E’ stato esempio - ha detto il Presidente Raffaele Cattaneo  - di dedizione al lavoro, di sobrietà e spirito di sacrificio, rappresentando così in modo esemplare lo spirito che anima tanti nostri imprenditori e che consente alla nostra economia di mantenere la sua eccellenza nel mondo”.Cattaneo, prima di invitare l’Aula a un minuto di silenzio, ha ricordato la vita di Gianantonio Brugola, la cui storia lavorativa era iniziata a 16 anni quando cominciò a occuparsi dell’azienda di famiglia dopo la morte del padre. Nato a Ferrara nel 1946, Gianantonio Brugola ha portato le OEB (Officine Egidio Brugola) di Lissone a diventare un’impresa da 7 milioni di viti al giorno, esportate in tutti i continenti.



Continua >

Inaugurazione anno giudiziario TAR: “La lotta alla corruzione non si traduca in un di meno di giustizia”
27-02-2015

Milano, 27 febbraio 2015 – “In tema di lotta alla corruzione l’attenzione non è mai sufficientemente alta, ma è anche vero che bisogna fare attenzione che la lotta alla corruzione non si traduca in un di meno di giustizia. Alcuni dei provvedimenti di cui sta discutendo il Parlamento, su proposta del governo, per recepire la direttiva appalti dell'Unione Europea, possono aprire questo rischio”. 

Lo ha detto il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Raffaele Cattaneo, partecipando all’inaugurazione dell’anno giudiziario del TAR: “Dobbiamo combattere la corruzione con tutti gli strumenti a disposizione ma questo non deve consentire che la lotta alla corruzione diventi un modo per tutelare di meno i diritti dei cittadini e delle imprese”.

Continua >

Audizione in Commissione Affari Europei enato: illustrato il dossier dei Consigli regionali sul programma Commissione Europea
27-02-2015



Roma, 26 febbraio 2015
 - Il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Raffaele Cattaneo ha coordinato questo pomeriggio a Roma l'audizione della Conferenza dei Presidenti delle Assemblee Legislative con la XIV Commissione Politiche dell'Unione europea del Senato. Al centro dell'incontro la presentazione del dossier di esame del Programma della Commissione europea per il 2015, sul quale i Consigli hanno svolto in queste settimane un lavoro di merito sui temi d'interesse regionale. Oggi, accompagnato dai Presidenti Giuseppe Benedetti (Toscana),Vincenzo Niro (Molise), Franco Iacop (Friuli Venezia Giulia), e Antonio Scalzo (Calabria), della consigliera regionale Letizia Bellabarba(Marche), alla presenza del Presidente della Commissione Vannino Chiti, e dei senatori Nadia Ginetti e Emilio Floris (relatori del Programma del programma commissione Europea) hanno illustrato i contenuti del Dossier.

"Le assemblee legislative regionali hanno svolto un lavoro sui contenuti - ha detto Cattaneo, in apertura dei lavori, - individuando le propriepriorità regionali, settore per settore, rispetto alle quali rafforzare il raccordo tra i diversi livelli amministrativi e di governo, e scegliere con quale intensità partecipare in modo concreto alla formazione delle decisioni europeeViene sancito un confronto interparlamentare che consente maggiori sintonie e integrazioni fra le esigenze nazionali e quelle dei territori".

Cattaneo ha definito i temi di interesse individuati dalla Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative: la strategia sul mercato interno per i beni e servizi, la promozione dell’integrazione e l’occupabilità nel mercato del lavoro, il Pacchetto sul mercato unico digitale, ilriesame del processo decisionale per l’autorizzazione degli OGM, il Quadro strategico per l’Unione dell’energia” e l’Agenda europea sulla migrazione”.

La Lombardia ha approfondito il tema del mercato interno.

"Si tratta di una disciplina molto articolata - ha affermato Cattaneo - sulla quale l'intervento politico ha agito in questi anni per rilanciare crescita e innovazione. Si è assistito, tuttavia, ad una progressiva erosione di tale competenza a fronte del riconoscimento della competenza esclusiva statale in materia di tutela della concorrenza. Quello che chiediamo è che, nel caso di iniziative di carattere legislativo da parte della Commissione europea, si dedichi più attenzione ad evitare il ricorso ad atti delegati, consentendo maggiore libertà agli Stati Membri al fine di valorizzare i differenti territori. Le piccole e medie imprese e i distretti sono la forza del nostro tessuto economico, soprattutto in questo momento di crisi e siamo dunque contrari a norme tecniche che hanno come obiettivo la riduzione del libero scambio e libero mercato".

Tra i temi prioritari indicati dalla Lombardia: la revisione dello Small Business Act, la procedura di cooperazione amministrativa tra autorità competenti dei vari Stati Membri per il governo del mercato unico, la regolamentazione in materia di qualifiche professionali e la modernizzazione appalti pubblici.

 

 

Continua >

“Un Consiglio per la buona politica”, riconoscimento al Sindaco di Ceriano Laghetto (MB)
27-02-2015

Milano, 24 febbraio 2015 – Partecipazione, ottimizzazione delle risorse, valorizzazione del tessuto sociale e culturale, un impegno costante e concreto. Sono queste caratteristiche ad aver spinto il Consiglio regionale della Lombardia a premiare, questa mattina, il Sindaco di Ceriano Laghetto (MB), Dante Cattaneo.

 


Continua >

“100 tappe in Lombardia”: i Consiglieri regionali oggi nel Cremasco
27-02-2015



Crema, 20 febbraio 2015 – L’iniziativa “100 tappe in Lombardia”, viaggio di ascolto e lavoro del Consiglio regionale attraverso il territorio lombardo, ha toccato oggi Crema e il suo territorio con l’obiettivo di fare il punto su problemi e situazioni locali.

"Il lavoro di ascolto e gli incontri sul territorio con le istituzioni, gli enti e le realtà locali sono stati forieri di segnalazione di temi specifici: insieme ai consiglieri regionali, che sono molto attivi e conoscono bene questa realtà, favoriremo incontri mirati per dare risposte alle richieste - ha commentato il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo, che nel corso della conferenza stampa si è soffermato sul tema del presidio ospedaliero di Crema -. La richiesta di questo territorio è di mantenere un'autonomia. È necessario garantire la qualità dei servizi che l'azienda ospedaliera ha permesso in questi anni a Crema e che certamente, come dicono i dati economici, ha dato risultati di efficienza e buona gestione, coniugando la riorganizzazione del sistema sanitario che è tema di dibattito nell'ottica della riforma su cui stiamo lavorando in consiglio regionale".

Numerosi i temi discussi questa mattina durante l’incontro in Municipio a Crema, dove il Presidente Cattaneo e i Consiglieri regionali Carlo Malvezzi (NCD) e Agostino Alloni (PD) hanno tenuto un incontro con i Sindaci del Cremasco.

Oltre al Sindaco di Crema Stefania Bonaldi, erano presenti anche Sindaci e amministratori comunali di 24 Comuni: Camisano, Campagnola Cremasca, Capralba, Casaletto Ceredano, Castel Gabbiano, Castelleone, Credera Rubbiano, Cremosano, Cumignano sul Naviglio, Dovera, Genivolta, Izano, Moscazzano, Offanengo, Palazzo Pignano, Pandino, Pieranica, Quintano, Rivolta d’Adda, Romanengo, Sergnano, Soncino, Spino d’Adda Ticengo e Torlino VimercatiQuesti i principali argomenti toccati: ilcompletamento della Paullese con la realizzazione del nuovo ponte sull’Adda, il potenziamento dei servizi ferroviari con Milano e la riqualificazione della linea ferroviaria Cremona-Crema-Treviglio; il tema della moschea a Crema alla luce della legge regionale che regola la costruzione di nuovi edifici di culto; la riorganizzazione ospedaliera e dei presidi sanitari sul territorio cremasco con la richiesta di garantire anche in futuro l’autonomia dell’Ospedale Maggiore di Crema e potenziare il servizio di Pronto Soccorso con nuovi posti letto; la chiusura dell’ufficio postale di Ombriano e il ridimensionamento degli sportelli di altri nove Comuni cremaschi; il mantenimento del tribunale di Crema; la necessità di fissare un “giusto ed equo” prezzo del latte; l'associazione di funzioni e servizi comunali in un territorio dove, su 52 Comuni, 45 contano una popolazione inferiore ai 5mila abitanti.

Le richieste e le sollecitazioni emerse durante la visita di oggi saranno oggetto di una mozione che sarà prossimamente sottoposta all’esame e al voto del Consiglio regionale.

Per tutta la giornata la delegazione regionale ha tenuto una serie di incontri con cittadini e istituzioni e ha visitato alcune realtà simbolo del tessuto economico e sociale del Cremasco: a Crema, all’incontro con i Sindaci, ha fatto seguito la visita in Duomo e l’incontro con il Vescovo Oscar Cantoni, preceduto dalla visita alla locale Associazione Anffas. Il Vescovo ha esortato la politica a non avere paura e ad aprirsi verso la mondialita' facilitando il dialogo religioso "attraverso una sintesi responsabile tra accoglienza e sicurezza".

La delegazione ha quindi fatto tappa all’Azienda Agricola Caseificio Eredi Carioni di Trescore Cremascorealtà agricola centenaria che, anche grazie ai cambi generazionali, si è diversificata e potenziata. Oltre alla coltivazione estiva di varie qualità di zucche (esportate all'estero) e alla coltivazione autunnale delle rape, grande spazio viene dato all'allevamento di bovini da latte con circa 350 capi.

Nel pomeriggio visita alla azienda Inzoli fondata a Crema nel 1867 e specializzata nella costruzione di organi musicali a trasmissione meccanica per chiese e privati, nell'accordatura e nel restauro di organi antichi: successivamente la delegazione del Consiglio regionale si è recata all’azienda cosmetica Lumson da quarant’anni attiva sui mercati internazionali e con sede a Carpegnanica, e al Polo della Meccanica di Castelleone, realtà consortile che vanta circa 260 addetti e raggruppa oltre 20 aziende del territorio in grado di offrire una gamma completa di prodotti e servizi meccanici.

La giornata si concluderà alle ore 18 presso la Sala Civica di Offanengo con un focus group coordinato dal Sindaco Giovanni Rossoni e che coinvolgerà cittadini e amministratori locali.

 

Continua >

Archivio News marzo 2017
Archivio News marzo 2016
Archivio News novembre 2015
Archivio News giugno 2015
Archivio News marzo 2015
Archivio News febbraio 2015
Archivio News gennaio 2015
Archivio News dicembre 2014
Archivio News novembre 2014
Archivio News ottobre 2014
Archivio News settembre 2014
Archivio News luglio 2014
Archivio News giugno 2014
Archivio News aprile 2014
Archivio News marzo 2014
Archivio News febbraio 2014
Archivio News gennaio 2014
Archivio News dicembre 2013
Archivio News novembre 2013
Archivio News ottobre 2013
Archivio News settembre 2013
Archivio News agosto 2013
Archivio News luglio 2013
Archivio News giugno 2013
Archivio News maggio 2013
Archivio News aprile 2013
Archivio News marzo 2013
Archivio News febbraio 2013
Archivio News gennaio 2013
Archivio News ottobre 2012
Archivio News settembre 2012
Archivio News agosto 2012
Archivio News luglio 2012
Archivio News giugno 2012
Archivio News maggio 2012
Archivio News aprile 2012
Archivio News marzo 2012
Archivio News febbraio 2012
Archivio News gennaio 2012
Archivio News dicembre 2011
Archivio News novembre 2011
Archivio News ottobre 2011
Archivio News settembre 2011
Archivio News agosto 2011
Archivio News luglio 2011
Archivio News giugno 2011
Archivio News maggio 2011
Archivio News aprile 2011
Archivio News marzo 2011
Archivio News febbraio 2011
Archivio News gennaio 2011
Archivio News dicembre 2010
Archivio News novembre 2010
Archivio News ottobre 2010
Archivio News settembre 2010
Archivio News agosto 2010
Archivio News luglio 2010
Archivio News giugno 2010
Archivio News maggio 2010
Archivio News aprile 2010
Archivio News marzo 2010
Archivio News febbraio 2010
Archivio News gennaio 2010
Archivio News dicembre 2009
Archivio News novembre 2009
Archivio News ottobre 2009
Archivio News settembre 2009
Archivio News agosto 2009
Archivio News luglio 2009
Archivio News giugno 2009
Archivio News maggio 2009
Archivio News aprile 2009
Archivio News marzo 2009
Archivio News febbraio 2009
Archivio News gennaio 2009

  • Scrivimi

Credits