Archivio News
Dal 1 marzo 2014 al 31 marzo 2014

Lupi venerdì sera a Varese per spiegare modalità accesso sconti
03-03-2014
Milano, 1 marzo - "Ho avuto modo di parlare personalmente con il Ministro Lupi e di porre alla sua attenzione il problema delle modalità di accesso agli sconti per i pendolari dell'autostrada A8" lo afferma Raffaele Cattaneo, Presidente del Consiglio regionale della Lombardia ed esponente di NCD, che oggi ha preso parte alla convention al Teatro Dal Verme con Angelino Alfano. Continua >

“100 tappe in Lombardia” il Consiglio regionale a Mantova
03-03-2014
Mantova, 28 febbraio 2014 – “100 tappe in Lombardia”, il viaggio di lavoro del Consiglio regionale attraverso il territorio lombardo, ha toccato oggi Mantova, dopo essere già stato nei mesi scorsi a Lodi, Pavia, Como, Monza, Bergamo, Brescia e Lecco, e in attesa di approdare a Varese venerdì 7 marzo.Per tutta la giornata la delegazione composta dal Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo e dai rappresentanti mantovani a Palazzo Pirelli Anna Lisa Baroni (FI), Marco Carra (PD) e Andrea Fiasconaro (M5S), ha tenuto una serie di incontri con cittadini e istituzioni e ha visitato alcune realtà simbolo del tessuto economico e sociale del territorio: tra i numerosi appuntamenti in programma, quelli con il Sindaco Nicola Sodano, il Presidente della Provincia Alessandro Pastacci, il Prefetto Carla Cincarilli e il Vescovo Monsignor Roberto Busti.“La nostra visita a Mantova è stata utile per ascoltare la domanda che viene dal territorio: non una visita di cortesia, ma un momento di lavoro concreto al quale farà seguito un atto di indirizzo che sarà votato in Consiglio regionale e inviato alla Giunta - ha detto il Presidente Raffaele Cattaneo - Ambiente e trasporti sono stati i temi più ricorrenti: da una parte l'esigenza di far coincidere il rispetto e la prevenzione con lo sviluppo economico e il rilancio in una nuova prospettiva di crescita; dall'altra la necessità di rendere il territorio mantovano sempre meglio collegato con Milano. A ciò si lega il tema del lavoro: Mantova è prevalentemente caratterizzata da un'economia agricola e, considerato il tema di Expo2015, questo territorio non potrà non giocare un ruolo da protagonista".La delegazione del Consiglio regionale ha ritenuto importante anche verificare la puntualità degli interventi e dei risarcimenti post-sisma.

"Il territorio mantovano - ha aggiunto Cattaneo - è stato fortemente colpito dal terremoto. Mi ha fatto piacere raccogliere la soddisfazione degli enti locali che hanno sottolineato il fatto che la Regione si sia spesa nel rafforzare e chiedere l'intervento tempestivo da parte dello Stato".Massima attenzione anche alla candidatura della città al ruolo di capitale europea della cultura.
"A Mantova si respira un clima di sensibilità culturale particolare e il patrimonio storico-artistico di questo territorio è una risorsa importante per la Lombardia - ha concluso il Presidente del Consiglio regionale - anche sotto il profilo economico. Con le istituzioni del territorio abbiamo condiviso la necessità di lavorare in sinergia per la candidatura di Mantova, insieme a Bergamo, al progetto Italia 2019, capitale europea della cultura".

Il ruolo delle autonomie locali e l'importanza dei livelli istituzionali intermedi come le Province sono stati i punti centrali dell'incontro in Provincia a cui hanno preso parte anche il presidente del Consiglio provinciale Simone Pistoni e alcuni assessori provinciali. "Quasi la totalità dei Comuni mantovani, 69 su 70 - ha detto il Presidente della Provincia, Alessandro Pastacci - hanno espresso forti critiche e riserve sul disegno di legge Delrio e ci auguriamo che, con il contributo di tutti gli attori i locali, da quelli regionali a quelli comunali, si possa impedirne l'attuazione nella sua attuale formulazione".Il sindaco Nicola Sodano ha evidenziato con preoccupazione la grave crisi economica e il forte calo occupazionale che soprattutto negli ultimi due anni ha colpito il territorio mantovano, indicando negli interventi per il porto di Valdaro e per il recupero e la bonifica delle aree industriali due tra le principali priorità che potrebbero favorire il rilancio dell'economia mantovana. Sia Pastacci che Sodano hanno quindi ringraziato l'istituzione regionale per il puntuale e tempestivo mantenimento degli impegni economici assunti in merito ai danni causati dal terremoto. In Comune il presidente Cattaneo, su invito del sindaco Sodano, è intervenuto anche al convegno organizzato da Anci Lombardia sui temi della finanza locale, dell'area vasta e della gestione associata dei servizi, illustrando gli intendimenti assunti dal Consiglio regionale in materia di riforme istituzionali e autonomie locali.

In Curia, il Vescovo Monsignor Roberto Busti ha sottolineato come la pesante crisi occupazionale che ha negli ultimi mesi colpito numerose famiglie mantovane "aggrava la ferita gia' arrecata al nostro tessuto sociale dal terremoto", e ha evidenziato come le pur significative iniziative messe in campo dalla Caritas e dal volontariato locale siano ormai insufficienti a far fronte da sole al problema. Da qui l'appello alle istituzioni ad avere una sensibilità concreta sempre maggiore.Nel corso della giornata la delegazione regionale ha poi visitato Palazzo Ducale e ha fatto visita alle Manifatture Corneliani. La giornata di lavoro a Mantova si concluderà alle ore 18 presso lo Ster di Corso Vittorio Emanuele 56, con un focus group che coinvolgerà cittadini e amministratori locali. Le indicazioni emerse negli incontri di oggi saranno raccolte in un atto di indirizzo che il Presidente Cattaneo invierà al Presidente Roberto Maroni e alla Giunta regionale.
Continua >

Ricordati in aula Alfredo Famoso e Mario Lodi
10-03-2014
4 marzo 2014 – In apertura di seduta il Presidente del Consiglio regionale, Raffaele Cattaneo, ha voluto commemorare Alfredo Famoso, il tassista milanese di 68 anni colpito durante un diverbio in via Morgagni a Milano e Mario Lodi, pedagogista e scrittore scomparso domenica 2 marzo all’età di 92 anni. Continua >

Ufficio di Presidenza approva istituzione 33 borse di studio destinate a giovani neolaureati
11-03-2014
Milano, 11 marzo 2014 – Dare la possibilità a giovani meritevoli di effettuare un’esperienza formativa all’interno dell’amministrazione pubblica. È questo l’obiettivo dell’istituzione di un numero massimo di 33 borse di studio annuali, decisa dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale. “Un’opportunità concreta per i giovani neolaureati che potranno mettere a frutto le proprie capacità all’interno dei vari ambiti di attività del Consiglio regionale – è il commento del presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo –. E’ significativo che le risorse per l’istituzione delle borse di studio siano state ricavate dai tagli ai costi della politica che il Consiglio regionale della Lombardia ha attuato nel giugno scorso”.Le borse di studio saranno destinate ai giovani neolaureati da non più di 36 mesi che hanno discusso una tesi di laurea su tematiche istituzionali riguardanti l’ente Regione o su un argomento relativo alla realtà lombarda o a studenti che hanno concluso tutti gli esami del corso di laurea. Sulla base dell’indicazione fornita dai dirigenti del Consiglio regionale, l’Ufficio di Presidenza (in attuazione della legge sull’argomento proposta nel novembre scorso) ha deliberato di prevedere, per l’anno 2014, un numero complessivo di 33 borse di studio: 22 borse di studio per tirocini formativi e di orientamento a favore di neolaureati, 6 borse di studio per attività di ricerca e 5 borse di studio per tirocini curriculari destinati a studenti universitari che hanno concluso gli esami del corso di laurea. Gli ambiti interessati saranno quelli dell’assistenza legislativa, della ricerca documentale, delle relazioni esterne, del Corecom e dell’area amministrativa e contabile. Le borse di studio (che non sono cumulabili con altri borse di studio a qualsiasi titolo conferite) sono finanziate con i risparmi di spesa derivanti dalla riduzione dei cosiddetti costi della politica: per il 2014 è stata stanziata la cifra di 388mila euro. La legge prevede che le borse di studio siano concesse per lo svolgimento di progetti di tirocinio pratico della durata di un anno presso il Consiglio regionale “ai fini dell’acquisizione di conoscenze ed esperienze nel campo della pubblica amministrazione e, in particolare, dell’attività della Regione”. Ai fini dell’ammissione ai bandi di selezione emanati dal Consiglio regionale, requisiti indispensabili sono il possesso del diploma di laurea conseguito da non più di 36 mesi con una votazione non inferiore al 90% del punteggio massimo attribuibile e età non superiore ai 30 anni. Il 7% dei tirocini formativi e di orientamento per neolaureati è riservato ai candidati in situazione di disabilità. La legge regionale per i tirocini formativi e di orientamento a favore di neolaureati prevede che i bandi debbano individuare “criteri di premialità per i residenti in Lombardia”.I bandi di selezione, dopo il parere favorevole espresso dalla VII° Commissione Cultura, Istruzione, Formazione, Comunicazione e Sport, saranno pubblicati sul Bollettino Ufficiale della Regione e sul sito web istituzionale del Consiglio regionale: la selezione avverrà per titoli e colloquio attitudinale e la valutazione sarà affidata a una Commissione nominata dall’Ufficio di Presidenza composta da un dirigente del Consiglio regionale e da due componenti esterni scelti tra docenti ordinari delle Università lombarde, di cui uno con funzione di presidente. Continua >

Riforme costituzionali: "Vere competenze a Senato delle Autonomie"
17-03-2014
Roma, 17 marzo 2014 - "Siamo tutti molto favorevoli alle riforme costituzionali e al superamento del bicameralismo perfetto, ma deve trattarsi di una riforma utile e migliorativa della situazione attuale, non di una riforma qualsiasi. Bene che il governo Renzi abbia fornito una proposta, ma ci sono molti aspetti che non ci piacciono e per i quali è necessario un intervento migliorativo". Lo ha affermato il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo durante la conferenza stampa a Roma in cui, insieme al Coordinatore della Conferenza Eros Brega e a numerosi altri Presidenti di Consigli regionali, è stata presentata la proposta unitaria delle Assemblee Legislative italiane sul tema delle riforme costituzionali.
"L'Assemblea delle Autonomie così com'è prefigurata nel DDL di riforma costituzionale del governo -ha sottolineato Cattaneo- non ha vere competenze, se non quella, una volta ogni 7 anni, di partecipare all'elezione del Presidente della Repubblica. Il resto sono pareri deboli, con potere quasi nullo. Una Camera con un compito ogni 7 anni rischia di essere del tutto inutile: un altro CNEL che dovremo chiudere presto. I Presidenti dei Consigli regionali propongono, invece, un Senato delle Regioni e delle Autonomie con competenze vere e con membri in parte di diritto e in parte espressione dei territori in relazione alla popolazione"."Inoltre –ha aggiunto il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia- , diciamo no ad una riforma incentrata su un neo centralismo di ritorno, che toglie alle Regioni qualunque voce in capitolo su temi cruciali come la finanza pubblica e l'organizzazione degli enti locali e che introduce una clausola di supremazia statale, vero grimaldello per sovrastare ogni competenza regionale. Non sarà certo dando più potere ai ministeri e alle burocrazie statali che risolveremo i problemi del Paese. L'eliminazione delle materie concorrenti e l'aumento eccessivo di competenze esclusive dello Stato, invece, vanno purtroppo in questa direzione. Anche sull'organizzazione dei livelli intermedi di governo siamo disposti a discutere su tutto, incluso rivedere il numero e l'assetto attuale delle regioni e degli enti locali, ma non sono condivisibili mutilazioni istituzionali. Ad esempio, non si può cancellare le Province senza lasciare alle singole Regioni la facoltà di decidere come organizzare al proprio interno l'assetto dei poteri locali. Altrimenti significa non comprendere che Lombardia e Molise hanno esigenze oggettivamente diverse. Solo attraverso una ridefinizione chiara delle competenze e una revisione attenta alle esigenze dei singoli territori sarà possibile avviare un reale e serio percorso di federalismo solidale e responsabile" ha concluso il Presidente Raffaele Cattaneo.
Continua >

NCD Varese apre le primarie per le elezioni europee
19-03-2014
Varese, 19 marzo – Si aprono le primarie del Nuovo Centrodestra Varese per le elezioni europee. Una consultazione della base che servirà a decidere il rappresentante, espressione della provincia di Varese, alla prossima corsa elettorale per la costituzione del Parlamento Europeo. Come già annunciato nel corso della visita del Ministro alle Infrastrutture e Trasporti Maurizio Lupi, le primarie saranno lo strumento che permetterà di decidere quale sarà il candidato.“Tra i punti fondamentali del Nuovo Centrodestra c’è il coinvolgimento diretto del territorio, e delle persone che lo vivono, sia nella presentazione dei candidati, sia nelle decisioni di rilevante importanza per il futuro del partito stesso – ha sottolineato Raffaele Cattaneo, Presidente del coordinamento provinciale NCD Varese –. Soprattutto nella scelta dei nostri rappresentanti di vertice, e in controtendenza rispetto a quello che avveniva in passato, il Nuovo Centrodestra intende favorire davvero la nascita di candidature che partano dal basso e che coinvolgano quanti di noi sono realmente vicini al territorio e desiderano metterci la faccia in prima persona. Candidature del territorio, scelte dal territorio e a servizio del territorio”.

Modalità operative

Entro venerdì 21 marzo è prevista la segnalazione dei nominativi dei  candidati che si propongono per partecipare alle primarie. Ogni candidatura potrà essere proposta da un minimo di 3 Presidenti di circolo o da 10 soci di circoli anche diversi e dovrà essere accompagnata da un curriculum personale, professionale e politico. Venerdì 28 marzo verrà organizzata una serata di presentazione dei candidati a margine della quale verrà aperto un seggio disponibile per chi vorrà votare la sera stessa. Le votazioni proseguiranno nella giornata di sabato 29 marzo: si apriranno 4 seggi elettorali a Busto Arsizio, Gallarate, Varese e Luino. Nella serata stessa sarà proclamato il candidato. Saranno ammessi al voto tutti coloro che risultano soci di un Circolo della provincia e tutti coloro che , non essendo ancora soci di un circolo o aderenti, dichiarino in quel momento di volervi aderire (adesione al circolo 10 euro, adesione al partito 1 euro).
Continua >

100 Tappe: in Consiglio le mozioni con le priorità dei territori
19-03-2014
Milano, 18 marzo - Le istanze sollecitate dai vari territori  in occasione dell’iniziativa “100 tappe in Lombardia”, sono da oggi espresse ufficialmente in un documento di indirizzo politico, una 'carta delle priorità' che il Consiglio regionale ha approvato in Aula. “Queste mozioni sono il primo e importante, esito operativo degli incontri che i consiglieri regionali hanno avuto sul territorio in questi mesi" ha dichiarato il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Raffaele Cattaneo. Continua >

Malpensa / Cattaneo: “Bene rassicurazioni Ministro Lupi”
31-03-2014
Milano, 31 marzo – “Le dichiarazioni del ministro Lupi ci rassicurano e dissolvono alcune ombre che si stavano diffondendo sul futuro di Malpensa” lo dichiara Raffaele Cattaneo, Presidente del Consiglio regionale della Lombardia. Continua >

Europee: Paolo Valentini vince primarie Ncd a Varese
31-03-2014
Varese 29 marzo - Paolo Valentini, capogruppo del Pdl
nel Consiglio regionale della Lombardia nella scorsa
legislatura, ha vinto le primarie indette dal Nuovo centrodestra
in provincia di Varese in vista delle elezioni europee. Sara'
quindi candidato nella lista del Ncd.
Continua >

Stati Generali Erasmus, a Palazzo Pirelli apertura dell’Annual General Meeting
31-03-2014
Milano, 31 marzo 2014 – Si è tenuto questa mattina, a Palazzo Pirelli, il convegno di apertura dell’Annual General Meeting di Erasmus Student Network, l’assemblea annuale dell’associazione che si dedica da 25 anni a fornire gratuitamente servizi agli studenti Erasmus.In vista del raduno, che quest’anno sarà ospitato a Milano dal 3 al 6 aprile, questa mattina l’Aula del Consiglio regionale ha ospitato la tavola rotonda sul tema “Europe, our future”. Presente una rappresentanza dei 600 delegati, provenienti da 450 università europee, che nel corso del meeting saranno al lavoro per discutere e approvare le linee strategiche dell’associazione. Il Presidente del Consiglio regionale portando il saluto dell’intera Assemblea, ha illustrato quanto sia importante per Regione Lombardia investire sull’Europa e sulla nostra immagine all’estero. "Ogni volta che giovani studenti si incontrano e intrecciano legami e amicizie - ha sottolineato il Presidente del Consiglio regionale - si dà nuova linfa al progetto di un'Europa unita sotto il profilo delle relazioni e dello scambio culturale. La nostra Assemblea regionale è particolarmente attenta ai temi comunitari e vede nell'Europa una grande opportunità di crescita e di apertura: proprio nell'ultima seduta di Consiglio abbiamo approvato la prima legge regionale comunitaria e la risoluzione concernente il programma di lavoro della Commissione europea, due provvedimenti che sono il contributo fattivo della nostra Regione agli impegni per il 2014 dell’Unione Europea".Ha portato il suo saluto anche il Presidente della Commissione consiliare Bilancio.
Gli organizzatori hanno evidenziato l’impegno di oltre 150 volontari milanesi al lavoro da due anni per portare l’evento a Milano e in Lombardia. “E’ stata una sfida difficile da portare a termine - hanno detto - che ha individuato nel lavoro di gruppo e nella collaborazione con le diverse università l’elemento di forza e di successo dell’iniziativa”.Presente all’incontro anche un delegato del Comitato Scientifico EXPO, con il quale è stata avviata una collaborazione in relazione al tema "food", elemento comune tra il Comitato e Meetitaly, il progetto di promozione territoriale ed enogastronomica avviato in parallelo all’evento AGM Milano 2014. Nel corso della mattinata sono state presentate anche due iniziative volte a sensibilizzare i giovani provenienti da tutta Europa: una ricerca sulle abitudini alimentari attraverso questionari specifici e la creazione di una scheda nutrizionale del menù servito durante la cena conclusiva dell’evento, la “Gala dinner” di domenica 6 aprile. Erasmus Student Network (ESN) è una delle più grandi associazioni studentesche d’Europa per supportare e valorizzare lo studente negli scambi internazionali. Presente in 450 Università di 36 Paesi, ESN si compone di circa 12.000 membri attivi che assistono ogni anno circa 160 mila studenti “Exchange”da tutto il mondo, con un tasso di crescita del 12% dal 2005 ad oggi. L’Annual General Meeting di Erasmus Student riunisce una volta all’anno i rappresentanti di tutte le sezioni ESN che eleggono i membri del Board Internazionale, approvano eventuali modifiche a statuto e regolamento dell’Associazione e votano il budget e la strategia internazionale per l’anno successivo.
Continua >

Archivio News marzo 2017
Archivio News marzo 2016
Archivio News novembre 2015
Archivio News giugno 2015
Archivio News marzo 2015
Archivio News febbraio 2015
Archivio News gennaio 2015
Archivio News dicembre 2014
Archivio News novembre 2014
Archivio News ottobre 2014
Archivio News settembre 2014
Archivio News luglio 2014
Archivio News giugno 2014
Archivio News aprile 2014
Archivio News marzo 2014
Archivio News febbraio 2014
Archivio News gennaio 2014
Archivio News dicembre 2013
Archivio News novembre 2013
Archivio News ottobre 2013
Archivio News settembre 2013
Archivio News agosto 2013
Archivio News luglio 2013
Archivio News giugno 2013
Archivio News maggio 2013
Archivio News aprile 2013
Archivio News marzo 2013
Archivio News febbraio 2013
Archivio News gennaio 2013
Archivio News ottobre 2012
Archivio News settembre 2012
Archivio News agosto 2012
Archivio News luglio 2012
Archivio News giugno 2012
Archivio News maggio 2012
Archivio News aprile 2012
Archivio News marzo 2012
Archivio News febbraio 2012
Archivio News gennaio 2012
Archivio News dicembre 2011
Archivio News novembre 2011
Archivio News ottobre 2011
Archivio News settembre 2011
Archivio News agosto 2011
Archivio News luglio 2011
Archivio News giugno 2011
Archivio News maggio 2011
Archivio News aprile 2011
Archivio News marzo 2011
Archivio News febbraio 2011
Archivio News gennaio 2011
Archivio News dicembre 2010
Archivio News novembre 2010
Archivio News ottobre 2010
Archivio News settembre 2010
Archivio News agosto 2010
Archivio News luglio 2010
Archivio News giugno 2010
Archivio News maggio 2010
Archivio News aprile 2010
Archivio News marzo 2010
Archivio News febbraio 2010
Archivio News gennaio 2010
Archivio News dicembre 2009
Archivio News novembre 2009
Archivio News ottobre 2009
Archivio News settembre 2009
Archivio News agosto 2009
Archivio News luglio 2009
Archivio News giugno 2009
Archivio News maggio 2009
Archivio News aprile 2009
Archivio News marzo 2009
Archivio News febbraio 2009
Archivio News gennaio 2009

  • Scrivimi

Credits