Archivio News
Dal 1 maggio 2013 al 31 maggio 2013

MORTE ANDREOTTI: “PROTAGONISTA ASSOLUTO DELLA STORIA ITALIANA”
06-05-2013
Milano, 6 maggio “Con la scomparsa di Andreotti se ne va una parte importantissima di storia della nostra Repubblica; e un uomo che ha segnato la vita politica del nostro Paese dal dopoguerra ad oggi” lo afferma in una nota il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo sulla morte di Giulio Andreotti. “Della sua figura è stata data una rappresentazione spesso controversa. Aldilà delle ombre che hanno accompagnato il suo percorso, è innegabile il grande contributo e la pesante eredità che lascia a tutti noi. Egli è stato certamente un uomo di straordinaria qualità, di infaticabile capacità di lavoro, di dedizione senza risparmio alla politica e all’amministrazione della cosa pubblica. Ricorderemo il senatore Andreotti oltre che per la sua attività all’interno delle istituzioni, per il suo spirito acuto e sagace e per la capacità di guardare alle situazioni con estremo realismo e pragmatismo. Oggi l’Italia perde un protagonista assoluto della sua storia” ha concluso Cattaneo. Continua >

CONSOB, CATTANEO: "URGE UN INTERVENTO LEGISLATIVO CHE TUTELI
06-05-2013
Milano, 06 MAG - "Una relazione ampiamente condivisibile soprattutto dove richiama la trasformazione con il passare del tempo della finanza da mezzo a fine, perdendo il legame con le attività produttive" lo afferma il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo che questa mattina, partecipando all'incontro annuale della Consob, ha ascoltato la relazione del Presidente Giuseppe Vargas. Continua >

Nomina Gianfelice Rocca Assolombarda “Grande imprenditore”
08-05-2013
Milano, 8 maggio 2013 – “Grande imprenditore e uomo di lunga esperienza che ha dedicato molta parte della sua attività al tema del capitale umano, vera sfida per gli anni a venire”: così il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo ha espresso il suo augurio a Gianfelice Rocca, designato come candidato presidente della Giunta di Assolombarda. Continua >

GRUPPO DI LAVORO COSTI POLITICA: “IMMATURITA’ ISTITUZIONALE DEL M5S”
08-05-2013
Milano, 8 maggio – Una comunicazione ufficiale per segnalare la decisione di uscire dal gruppo di lavoro sui costi della politica. È quanto riferisce il Movimento 5 Stelle in una nota inviata ai componenti del tavolo. Continua >

INCIDENTE GENOVA "CORDOGLIO CONSIGLIO REGIONALE"
08-05-2013
Milano, 08 MAG - "Sono profondamente addolorato per la grave tragedia che si è consumata la notte scorsa": è quanto scrive in un messaggio il presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo al Presidente della Regione Liguria Claudio Burlando, al Presidente del Consiglio regionale Rosario Monteleone e al Presidente dell'autorità portuale Luigi Merlo per l'incidente avvenuto questa notte nel porto di Genova. Cattaneo ha espresso "il suo personale cordoglio e la vicinanza di tutto il Consiglio regionale lombardo ai familiari delle vittime". Continua >

ADDIO AL GRANDE TAI
09-05-2013
Milano, 9 maggio 2013 – “Ottavio Missoni scomparso schiacciato dal dolore. Grande "Tai" da esule giuliano a uno dei più grandi imprenditori lombardi”. Con queste parole il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo (PdL) ha ricordato su Twitter (@Cattaneo_R) lo stilista scomparso questa mattina. Continua >

GRUPPO DI LAVORO SUSSIDIARIETA' CALRE: "LOMBARDIA PROTAGONISTA NUOVA EUROPA"
10-05-2013
Milano, 10 maggio 2013 – All’indomani della celebrazione della festa dell’Europa, il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Raffaele Cattaneo, ha partecipato questa mattina alla prima riunione del gruppo di lavoro “Sussidiarietà” della Calre, Conferenza delle Assemblee Legislative Regionali Europee, che si è tenuta presso la Sala dei Gruppi della Camera dei Deputati. Nel corso dell’incontro, che ha visto la partecipazione anche dei rappresentanti delle Assemblee legislative europee, tra cui la presidente europea Françoise Dupuis, Cattaneo ha ricordato che “se 150 anni fa il tema era come costruire lo stato nazionale unitario, oggi la questione è come possiamo costruire un’Europa che sia davvero unita e sappia andare al di là dell’aggregazione di 27 stati nazionali che hanno dimensioni e caratteristiche diverse”. “L’Europa unita o sarà l’Europa dei popoli e delle Regioni, evocata già da Jacques Delors, o sarà una costruzione artificiale – ha proseguito il presidente – un’Europa delle burocrazie, lontana dalla gente e contrastata dagli interessi divergenti degli stessi stati nazionali che dovrebbero tenerla insieme, come si vede nella cronaca attuale”. In questa prospettiva il Consiglio regionale lombardo, come ha ricordato Cattaneo, ha fatto un passo in avanti nel completamento del quadro normativo con l’approvazione della legge regionale 17/2011 che disciplina la partecipazione della Regione alla formazione e attuazione del diritto dell’UE. Il nuovo Statuto regionale d’autonomia e le connesse modifiche al Regolamento generale del Consiglio regionale del 2009 hanno infatti prefigurato un ruolo preciso dell’Assemblea legislativa regionale rispetto all’elaborazione delle politiche europee e all’attuazione della normativa comunitaria. Il vero salto di qualità è stato fatto nel 2012 con la seconda “Sessione comunitaria” che si è svolta il 27 marzo 2012 e ha rappresentato un ulteriore momento di rafforzamento del ruolo consiliare ed una importante opportunità nel raccordo con le istituzioni comunitarie e con il nostro territorio. “Se non vogliamo rinunciare alla prospettiva europea – ha detto Cattaneo – dobbiamo ripartire dal basso, dai popoli e dalle regioni. E questa è la prospettiva storica cui oggi è chiamata la Lombardia. Alla Lombardia è richiesto di assumere il compito storico di contribuire a costruire l’Europa unita, l’Europa dei popoli e delle Regioni, aiutando tutta l’Italia a cogliere questa opportunità storica: un neoregionalismo per un neo europeismo”. Continua >

INCONTRO CON LA DELEGAZIONE DELLA RENANIA PALATINATO
15-05-2013
Milano, 15 maggio 2013 – Un confronto sugli scenari economici e produttivi che interessano e coinvolgono la Lombardia e la Renania Palatinato e un tavolo di lavoro operativo per avviare possibili partnership e collaborazioni economiche tra le due regioni: è il risultato dell’incontro che si è tenuto questa mattina a Palazzo Pirelli, dove una delegazione economica della Regione Renania Palatinato è stata ricevuta dal Presidente del Consiglio Regionale Raffaele Cattaneo e dall’Assessore regionale alle Attività Produttive, Ricerca e Innovazione Mario Melazzini. “Abbiamo un obiettivo politico da perseguire: la costruzione di una nuova Europa dei popoli e delle Regioni -ha detto in apertura il presidente Raffaele Cattaneo–. Le Regioni devono contribuire alla formazione di un’Europa unita, realizzata dal basso, capace di coinvolgere i cittadini. Questa è la condizione indispensabile per la crescita dei nostri Paesi e per garantire un futuro di pace e prosperità alle nuove generazioni. In questo processo le istituzioni giocano un ruolo fondamentale. Il nostro impegno dovrà spendersi per la realizzazione di nuove sinergie orientate a favorire il processo di crescita e di sviluppo delle nostre attività e delle nostre imprese”. Il presidente Cattaneo, dopo aver ricordato la storia che unisce Lombardia e Renania Palatinato (“penso alla figura di Sant’Ambrogio, nato a Treviri e patrono della nostra città capoluogo, grande costruttore di pace e dottore della Chiesa, ma anche grande politico e amministratore quando operò come funzionario dell’Imperatore”) ha infine ricordato l’evento di Expo 2015, al quale la Germania ha già aderito, auspicando un ruolo e una presenza attiva anche della Renania Palatinato. Nel portare il saluto del Presidente Roberto Maroni, l’assessore Mario Melazzini ha fornito un quadro dettagliato della situazione economica lombarda e sulle opportunità di sviluppo e di investimenti che la Lombardia offre per le realtà estere: “Da questo incontro è emerso come Regione Lombardia sia vista in ambito europeo come un modello da seguire su molteplici fronti, in particolar modo nel settore energetico e ambientale, del biogas e del recupero dei rifiuti solidi urbani. Il tessuto produttivo lombardo –ha sottolineato Melazzini-, è composto da oltre 820mila imprese e ha saputo infatti riconvertirsi in settori e ambiti nuovi tra cui le energie rinnovabili. Si tratta di capacità imprenditoriali e tecnologie all'avanguardia che hanno coniugato il fare impresa con l'alta innovazione e la ricerca, ambito in cui la collaborazione internazionale è indispensabile. Solo nel 2012 Regione Lombardia ha messo a disposizione 118 milioni di euro a sostegno di iniziative di ricerca e relativa applicazione industriale e nei settori delle energie rinnovabili”. L’assessore Melazzini ha quindi ricordato come Regione Lombardia è già partner del Land Renania Palatinato nell’European Chemical Regions Network. La delegazione tedesca era guidata dal Presidente del Consiglio del Land Renania Palatinato Joachim Mertes e dal Sottosegretario di Stato presso il Ministero tedesco per l’Economia, la Tutela del clima e l’Energia Uwe Hueser, che hanno espresso compiacimento e vivo interesse per la possibilità di concretizzare accordi economici con le realtà lombarde. Era presente anche il Vice Console Bernhard Eduard Hauer. La Renania-Palatinato è uno dei 16 stati federati della Germania situato nella parte sud-occidentale del paese: complessivamente conta su circa 4 milioni di abitanti e la sua capitale è Magonza. La regione è conosciuta per la sua elevata produzione di vino e spumante: la produzione annuale media supera i 6 milioni di ettolitri, di cui quasi un terzo destinato all’esportazione, in particolare di uve Riesling, Mueller Thurgau, Gewuerztraminer, Sauvignon, Merlot e Cabernet. Spiccano per importanza anche l’industria chimica con imprese come la BASF (primo datore di lavoro in tutta la regione), l’industria farmaceutica con la Boehringer Ingelheim, l’ingegneria automobilistica e meccanica con la Daimler (l’impianto di camion più grande del mondo), la Opel, la Stabilus Koblenz e la Schottel. Nell’ambito delle relazioni commerciali internazionali che coinvolgono la regione si distingue il programma “Wir offnen Markte 2011” con il quale il Governo della Renania Palatinato sostiene piccole e medie imprese nei loro sforzi per entrare nei mercati esteri e rafforzare così la propria produzione locale, in particolare assicurando loro una rete consolidata di camere di commercio e altri punti di contatto istituzionali esteri. Continua >

ANNIVERSARIO MORTE DI CALABRESI: “MAI PIU’ VIOLENZA PER LOTTA POLITICA”
17-05-2013
ANNIVERSARIO DELLA MORTE DI CALABRESI E DELLA STRAGE DI VIA FATEBENEFRATELLI CATTANEO “MAI PIU’ VIOLENZA PER LA LOTTA POLITICA” (Milano, 17 maggio) Il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo è intervenuto oggi in Questura alla cerimonia di deposizione delle corone davanti al busto di Luigi Calabresi a 41 anni dalla sua uccisione e al ricordo delle vittime della strage di via Fatebenefratelli, avvenuta durante le celebrazioni dell’anniversario della morte del Commissario. “Ricordiamo vittime del terrorismo accecato dell’ideologia - ha detto Cattaneo –. Dobbiamo ancora una volta dichiarare con forza ‘mai più la violenza’ come strumento per la lotta politica e l’affermazione delle proprie idee. Questo monito va ribadito oggi più che mai con voce ancor più ferma”. “Oggi ricordiamo il commissario Luigi Calabresi, servitore dello Stato e vittima esemplare del terrorismo che ha caratterizzato anni di cui non dobbiamo perdere la memoria per lasciarli definitivamente alle spalle” ha concluso il Presidente. Continua >

PROROGA PGT: 28 MAGGIO APPROVAZIONE DEFINITIVA IN CONSIGLIO
17-05-2013
PROROGA PGT: 28 MAGGIO APPROVAZIONE DEFINITIVA IN CONSIGLIO Milano, 17 maggio 2013 – Sarà portato in Consiglio regionale martedì 28 maggio il provvedimento che stabilisce il 31 dicembre 2013 come termine ultimo per l'adozione e il 30 giugno 2014 per l'approvazione definitiva dei Piani di Governo del Territorio (PGT) in quei Comuni che sono ancora in ritardo sul varo del provvedimento urbanistico. Ad annunciarlo è il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo, che ha già convocato i capigruppo per accelerare l’approvazione definitiva del provvedimento. Continua >

ASSEMBLEA UNIVA: "ALLEANZA TRA IMPRESE, TERRITORI E POLITICA"
27-05-2013
Busto Arsizio (Varese), 27 maggio 2013 - “E’ stata una relazione efficace, fortemente propositiva, in cui si è sottolineato più volte, con elementi solidi e oggettivi, la fiducia nella ripresa” è questo il commento del Presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Raffaele Cattaneo, a margine dell’assemblea generale di Univa che si è svolta a Busto Arsizio (VA) e che ha visto la partecipazione del presidente di Confindustria Giorgio Squinzi. “Il messaggio che esce forte da questa giornata di lavoro è che occorre puntare sulla crescita: è un obiettivo prioritario su cui occorre rafforzare la forte alleanza tra imprese, territorio e politica. Anche in un momento in cui il dibattito sembra orientarsi su altri temi, la parola d’ordine è proprio ‘crescita’, aspetto fondamentale per portare il Paese fuori dalla crisi. Il nostro Paese ha il compito di portare questo messaggio anche all’Europa”. Tra i temi posti dal presidente di Univa Giovanni Brugnoli nella sua relazione anche l’importanza dell’adozione da parte dei Comuni del PGT. “E’ un impegno che mi ero assunto già nel mio discorso d’insediamento e che verrà approvato domani in Aula – ha dichiarato Cattaneo – è un primo risultato concreto che è stato portato dalla commissione all’approvazione del Consiglio nel più breve tempo possibile”. Continua >

Consiglio regionale: tagliati del 50% i costi della politica
28-05-2013
Milano, 28 maggio 2013 - Un taglio netto ai costi della politica: dai 27 milioni del 2012, le spese per il funzionamento del Consiglio regionale passeranno nel 2013 a 13 milioni di euro, con un risparmio superiore al 50%. Lo ha annunciato oggi nel corso di una conferenza stampa il Presidente del Consiglio regionale, Raffaele Cattaneo, riferendo le conclusioni del gruppo di lavoro che in sole tre settimane ha predisposto un provvedimento di legge che andrà in Aula martedì 18 giugno. Oltre al Presidente in conferenza stampa erano presenti Mauro Parolini e Claudio Pedrazzini (PdL), Massimiliano Romeo (Lega Nord), Stefano Bruno Galli (Maroni Presidente), Riccardo De Corato (Fratelli d’Italia), Elisabetta Fatuzzo (Pensionati), Alessandro Alfieri (PD), Lucia Castellano (Lista civica Ambrosoli) e l’Assessore all’Economia Massimo Garavaglia. Non ha partecipato nessun rappresentante del Movimento 5 Stelle, che aveva abbandonato i lavori del tavolo dopo la prima riunione. In dettaglio, il documento introduce risparmi per 5 milioni (da 9 a 4 milioni) alla voce personale dei gruppi, di 3 milioni e 200 mila euro per le spese di funzionamento dei gruppi (da 3 milioni 700 mila si scende a sole 500 mila), e di 5 milioni e 700 mila euro per le indennità dei Consiglieri, con una riduzione del 40%. In totale si risparmiano 13 milioni e 900.000 euro, passando da 26mila e 950 euro a 13 milioni e 50 mila euro. Subisce un forte taglio anche lo stipendio dei Consiglieri regionali, che passa dai precedenti 8500 lordi (4760 netti) di indennità di funzione a 6300 lordi (3550 netti). Vengono inoltre abolite le spese di diaria, missione e trasporti che ammontavano a 8.300 euro, sostituite ora da un forfait omnicomprensivo di 4200 euro. Con questo provvedimento viene inoltre confermata l’abolizione dei vitalizi e delle indennità di fine mandato, che comporterà per il Consiglio regionale un risparmio annuo di 6,5 milioni di euro. La Lombardia, che pure è la regione con il maggior numero di abitanti, si confermerà quindi come la più virtuosa per quanto riguarda i costi della politica (si veda a titolo esemplificativo la tabella sotto riportata che mette a confronto gli emolumenti dei Consiglieri regionali di alcune regioni campione del nord e del sud). “Un progetto di legge che chiude i conti con il passato e apre un nuovo corso”, è il commento del Presidente del Consiglio Raffaele Cattaneo. “Il lavoro del gruppo ha portato i suoi frutti e oggi diamo un segnale chiaro, presentando tutti insieme, Consiglio e Giunta, un provvedimento che ridurrà i costi della politica nel Consiglio regionale lombardo di oltre il 50% con un risparmio di circa 14 milioni di euro. In questo momento in cui il Paese sta attraversando una fase difficile, è giusto che anche la politica dia un segnale di sobrietà. Questo progetto di legge testimonia che, dopo gesti simbolici come il caffè a prezzo pieno alla buvette, stiamo facendo davvero sul serio” “In un periodo di crisi e di difficoltà come quello attuale -ha aggiunto l’assessore Massimo Garavaglia- era giusto che la politica mandasse un segnale forte e la Regione Lombardia ha saputo darlo subito attraverso questa proposta di legge che taglierà pesantemente i costi del parlamento regionale”. "Con questa legge – ha detto il capogruppo del PdL Mauro Parolini - il Consiglio Regionale dà un segnale chiaro che la politica non vive su un'isola felice, ma ha ben presente il contesto di crisi che l'intero Paese sta vivendo e ne è partecipe. Regione Lombardia si dimostra amministrazione di eccellenza, andando ben oltre le indicazioni del Governo Monti tanto da ridurre del 55% i costi. Inoltre, grazie a questo provvedimento, il Consiglio regionale costerà ad ogni cittadino lombardo solo 1,30 euro l’anno, un dato unico nel panorama italiano". Soddisfatto anche il capogruppo del Pd Alessandro Alfieri: “Il Consiglio regionale ha fatto la sua parte trovando l’accordo su norme che sono più restrittive rispetto a quelle approvate da tutte le altre regioni. Abbiamo tenuto un livello inferiore a quanto previsto dal decreto Monti e siamo gli unici a non prevedere il trattamento di fine mandato per i Consiglieri. Ora tocca alla Giunta, che ha dotazioni ben più cospicue, fare la propria parte, affrontando la razionalizzazione del sistema delle aziende partecipate e tagliando i compensi dei manager pubblici”. Un'opinione condivisa da Lucia Castellano, capogruppo della Lista Ambrosoli, che ha invitato la Giunta a ''tagliare i costi e fissare un tetto alle retribuzioni dei manager''. ''Se dovesse essere riproposto un secondo tavolo su questo tema noi ci saremo - ha detto il capogruppo della Lista Maroni Stefano Bruno Galli -, intanto e' stato deciso un taglio significativo delle spese per la politica senza incidere sui costi necessari per la democrazia''. E il capogruppo della Lega Nord Massimiliano Romeo ha sottolineato che “questo taglio, unico in tutto il Paese, va a sommarsi all’eliminazione del vitalizio e del TFR che il Consiglio Regionale ha abrogato già nella scorsa legislatura, dando un doveroso segnale di austerità nei confronti dei cittadini lombardi in un momento di crisi economica”. Continua >

FRANCA RAME "INNOVATRICE, NEL TEATRO E NELLA VITA"
29-05-2013
Milano, 29 MAG - "Grande cordoglio per la scomparsa di Franca Rame" è il commento del Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo. Continua >

COSTI POLITICA, GIRO DI VITE SU ASSENTEISTI,SANZIONE FINO 1.400EURO
30-05-2013
Milano, 30 MAG - "Decurtazione dello stipendio per i consiglieri che saranno assenti alle sedute di Consiglio o di Commissione speciali e ordinarie". È questo il contenuto dell'articolo 6 del progetto di legge depositato e firmato da tutte le forze politiche ad esclusione del M5S sulla riduzione dei costi della politica in attuazione del D.L. 174 del 2012. Il nuovo progetto di legge, che passerà all'esame del Consiglio regionale nella seduta del 18 giugno, prevede che il rimborso per l'esercizio del mandato sia ridotto di un importo percentuale pari a un quindicesimo (ovvero 281 euro) in caso di assenza nella seduta degli organi e organismi consiliari (consiglio regionale e commissioni) fino ad un massimo di un terzo dell'ammontare previsto (ovvero fino a 1406 euro). Toccherà all'Ufficio di Presidenza definire le modalità di rilevazione e di accertamento delle presenze e delle assenze. "Una sanzione pecuniaria verso coloro che non eserciteranno fino in fondo la loro funzione un segno di impegno e serietà", è il commento del Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo. "Non dobbiamo solo ridurre i costi, ma aumentare i risultati, valorizzando il lavoro dei consiglieri che sono sempre presenti. Questa misura va nella direzione di rendere il Consiglio regionale sempre più performante, puntando sulla qualità e sul raggiungimento degli obiettivi. Non basta ridurre i costi della politica come è doveroso fare e stiamo facendo, ma occorre soprattutto aumentare i risultati". Continua >

INCONTRO CON IL GENERALE DELL'ESERCITO PENNINO
30-05-2013
Milano, 30 maggio 2013. Incontro a Palazzo Pirelli tra il Generale di Brigata, Antonio Pennino, Comandante dell’Esercito Militare “Lombardia” con il Presidente del Consiglio regionale, Raffaele Cattaneo. Continua >

Terrorismo: “Consiglio si impegnerà in iniziative in ricordo delle vittime”
31-05-2013
Milano, 31 maggio 2013 – Un concorso per le scuole, una mostra e altre iniziative specifiche coinvolgeranno il Consiglio regionale della Lombardia nel ricordo delle vittime del terrorismo. È questo l’esito dell’incontro tenutosi al 25esimo Piano di Palazzo Pirelli tra il Presidente Dell’Assemblea regionale Raffaele Cattaneo (PdL) e una delegazione di familiari delle vittime del terrorismo. Continua >

Archivio News marzo 2017
Archivio News marzo 2016
Archivio News novembre 2015
Archivio News giugno 2015
Archivio News marzo 2015
Archivio News febbraio 2015
Archivio News gennaio 2015
Archivio News dicembre 2014
Archivio News novembre 2014
Archivio News ottobre 2014
Archivio News settembre 2014
Archivio News luglio 2014
Archivio News giugno 2014
Archivio News aprile 2014
Archivio News marzo 2014
Archivio News febbraio 2014
Archivio News gennaio 2014
Archivio News dicembre 2013
Archivio News novembre 2013
Archivio News ottobre 2013
Archivio News settembre 2013
Archivio News agosto 2013
Archivio News luglio 2013
Archivio News giugno 2013
Archivio News maggio 2013
Archivio News aprile 2013
Archivio News marzo 2013
Archivio News febbraio 2013
Archivio News gennaio 2013
Archivio News ottobre 2012
Archivio News settembre 2012
Archivio News agosto 2012
Archivio News luglio 2012
Archivio News giugno 2012
Archivio News maggio 2012
Archivio News aprile 2012
Archivio News marzo 2012
Archivio News febbraio 2012
Archivio News gennaio 2012
Archivio News dicembre 2011
Archivio News novembre 2011
Archivio News ottobre 2011
Archivio News settembre 2011
Archivio News agosto 2011
Archivio News luglio 2011
Archivio News giugno 2011
Archivio News maggio 2011
Archivio News aprile 2011
Archivio News marzo 2011
Archivio News febbraio 2011
Archivio News gennaio 2011
Archivio News dicembre 2010
Archivio News novembre 2010
Archivio News ottobre 2010
Archivio News settembre 2010
Archivio News agosto 2010
Archivio News luglio 2010
Archivio News giugno 2010
Archivio News maggio 2010
Archivio News aprile 2010
Archivio News marzo 2010
Archivio News febbraio 2010
Archivio News gennaio 2010
Archivio News dicembre 2009
Archivio News novembre 2009
Archivio News ottobre 2009
Archivio News settembre 2009
Archivio News agosto 2009
Archivio News luglio 2009
Archivio News giugno 2009
Archivio News maggio 2009
Archivio News aprile 2009
Archivio News marzo 2009
Archivio News febbraio 2009
Archivio News gennaio 2009

  • Scrivimi

Credits