Archivio News
Dal 1 novembre 2013 al 30 novembre 2013

Giorno dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate
04-11-2013
Milano, 4 novembre 2013 – “In occasione di questa importante ricorrenza giunga a tutti voi il mio personale ringraziamento, insieme a quello di tutto il Consiglio regionale, per il vostro quotidiano impegno a garantire la sicurezza in Lombardia”. E’ il messaggio che il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo ha inviato oggi a tutti Comandanti delle Forze Armate regionali nel Giorno dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate. Continua >

Europa e regioni: esiste una vera politica per l'integrazione?
04-11-2013
Milano, 4 novembre 2013 – Il carattere di grande attualità e drammatica urgenza dei tragici eventi verificatisi nel Mediterraneo in queste ultime settimane è stato al centro del seminario con cui si è aperta questo pomeriggio la “Settimana europea”, iniziativa promossa dal Consiglio regionale della Lombardia insieme alla Conferenza dei Presidenti dei Consigli regionali. Promossi a Palazzo Pirelli dalla Commissione Affari Istituzionali sul tema “Europa e Regioni: esiste una vera politica per l’immigrazione e l’integrazione?”, i lavori del seminario sono stati introdotti dal presidente del Consiglio regionale lombardo Raffaele Cattaneo: “Non possiamo chiudere le porte, ma nemmeno aprirle in maniera scriteriata –ha detto Cattaneo-. Nell’Agenda europea per l’integrazione dei cittadini dei paesi terzi si sottolinea il ruolo degli enti locali nel favorire una corretta interazione tra migranti e società ospite, anche mediante i servizi e le attività offerte. I processi di integrazione prendono avvio alla base e, per questa ragione, le politiche vanno formulate con un approccio pragmatico, lasciando spazio anche alla capacità del tessuto civile. Un segnale incoraggiante a cui guardare con fiducia riguarda il livello di integrazione degli immigrati in Lombardia –ha concluso il presidente Cattaneo-: questo migliora costantemente all’aumentare degli anni di permanenza sul nostro territorio”. A presiedere i vari momenti del seminario sono stati il presidente della Commissione Stefano Carugo (PdL), coadiuvato dal Vice Presidente Fabio Pizzul (PD) e dal Consigliere Segretario della Commissione Silvana Santisi(Lega Nord). “Abbiamo organizzato questo appuntamento –ha detto Carugo- perché vogliamo più integrazione tra Lombardia e Europa sulle politiche per l’immigrazione. Vogliamo capire come poter accedere più facilmente ai fondi messi a disposizione dall’Unione Europea per la gestione di interventi legati a immigrazione e integrazione, e chiediamo all’Europa di lavorare maggiormente a stretto contatto con noi”. “Il problema dell’immigrazione va affrontato con oggettività –ha sottolineato Fabio Pizzul- e temi come questo non possono essere più oggetto di strumentalizzazione e propaganda politica, ma devono diventare oggetto di politiche concrete e razionali da condividere con l’Europa. Nel fare questo, però, teniamo conto che gli esempi migliori di processi di integrazione vengono sempre dal basso e dalla quotidianità!”. “I Comuni sono quelli che fino ad oggi hanno fatto fronte all’emergenza dell’immigrazione con il maggior carico di responsabilità –ha evidenziato Silvana Santisi- ma ora la situazione sta diventando drammatica e non possono più essere lasciati soli: occorre che le istituzioni facciano sistema e si coordino a tutti i livelli. E’ una questione che deve investire l’aspetto umano, quello della sicurezza e quello dei servizi”. Le conclusioni sono state affidate a Simona Bordonali, Assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, che ha spiegato come la Lombardia accoglie circa 1.129.000 immigrati, il 23,2% del totale nazionale, con un aumento di 800mila immigrati solo negli ultimi dieci anni. “In un periodo in cui esiste una emergenza abitativa oltre che una crisi occupazionale –ha ribadito la Bordonali- non possiamo più permetterci di accogliere altri extracomunitari, semplicemente perché non possiamo offrire loro diritti elementari come casa e lavoro. Il tasso di disoccupazione tra gli immigrati già integrati è salito al 14,4% nella nostra regione: prima dobbiamo pensare a dare una risposta a chi si trova già sul territorio lombardo”. Sulle politiche della UE legate all’immigrazione e all’integrazione sono intervenuti Fabrizio Spada, rappresentante della Commissione europea a Milano; Paulo Rocha Trindade, Direttore Generale delle Politiche orizzontali e Reti del Comitato delle Regioni, secondo cui “integrazione vuol dire innanzitutto imparare a parlare la lingua del Paese d'accoglienza”; Marina D’Odorico della Fondazione ISMU, che ha presentato il progetto europeo EMILL dedicato ai moduli di integrazione a livello locale. Sono seguite le relazioni di Giancarlo Blangiardo dell’Osservatorio regionale per l’integrazione e la multietnicità secondo cui “il "serbatoio" dell'immigrazione si sta esaurendo, ma si arriverà comunque a un milione e mezzo di immigrati in Lombardia nei prossimi 20 anni”, e di don Roberto Davanzo, Direttore della Caritas Ambrosiana, che ha evidenziato come “il problema dell’immigrazione esiste ma lo si può affrontare senza paure e con buoni risultati”. Fabrizio Spada ha spiegato come la UE sta lavorando per semplificare e rendere elettronica la concessione del visto e unificare le legislazioni sulle richieste di asilo, in forte crescita e costante aumento: “L'opinione pubblica ha in mente i drammi dei barconi –ha detto Spada-, ma il 90% di immigrati clandestini arriva con l’aereo o il pullman o con permesso turistico. Il 30% degli immigrati arriva per ricongiungimenti familiari, il 20% per motivi di studio: a livello europeo si sta pensando a un provvedimento specifico per gli immigrati lavoratori stagionali”. Al fine di porre rimedio alle emergenze umanitarie che in questi ultimi mesi stanno manifestandosi in modo sempre maggiore, il Consiglio regionale lombardo sollecita la revisione immediata degli accordi di Dublino 2 attraverso la modifica della previsione che lascia in capo allo "Stato di primo arrivo" tutte le incombenze di assistenza e accoglienza, chiedendo di sancire il principio della redistribuzione obbligatoria dei richiedenti asilo. Nel corso del seminario è stata inoltre richiesta la compartecipazione economica e operativa della UE alle spese e agli sforzi sostenuti dall’Italia in materia di politiche immigratorie e di contrasto all’immigrazione clandestina: “Lampedusa è confine d’Europa, non solo d’Italia” ha evidenziato don Roberto Davanzo. In particolare Fabio Pizzul ha sottolineato la necessità della compartecipazione finanziaria della UE nel garantire assistenza ai minori stranieri non accompagnati e, insieme a Stefano Carugo, ha sollecitato l'implementazione di accordi con i Paesi confinanti con l'Unione europea per la riammissione degli extracomunitari respinti lungo le frontiere. Il tema dell’immigrazione costituisce parte integrante e significativa anche della risoluzione approvata in Commissione Bilancio e che sarà discussa nella seduta di Consiglio regionale di domani martedì 5 novembre. Continua >

Assemblea plenaria Conferenza Presidenti Consigli regionali a Milano
07-11-2013
MILANO, 7 NOVEMBRE 2013- Si è svolta oggi l’Assemblea plenaria della Conferenza dei Presidenti dei Consigli regionali, presso la sede del Consiglio regionale della Lombardia, via Fabio Filzi 22, ospitata dal Presidente Raffaele Cattaneo. Ha presieduto la seduta il Coordinatore della Conferenza delle Assemblee legislative e Presidente del Consiglio regionale dell’ Umbria, Eros Brega. Hanno partecipato i Presidenti: Nazario Pagano (Abruzzo), Francesco Talarico (Calabria), Paolo Romano (Campania), Franco Iacop (Friuli Venezia Giulia), Daniele Leodori (Lazio), Vittoriano Solazzi (Marche), Vincenzo Niro (Molise), Valerio Cattaneo (Piemonte), Onofrio Introna (Puglia), Giovanni Ardizzone (Sicilia), Rosa Thaler Zelger (Trentino Alto Adige), Clodovaldo Ruffato (Veneto) e i VicePresidenti Biagio Iacolare (Campania), Michele Cossa (Sardegna), Roberto Benedetti (Toscana) e Concetta Raia VicePresidente della Commissione della Esame delle attività dell'Unione Europea della Sicilia. L’Assemblea ha discusso in merito alla possibilità di richiesta al Governo ed al Parlamento di esclusione dal patto di stabilità per i fondi destinati alle Regioni per la ricostruzione di strutture ed infrastrutture pubbliche e private danneggiate a seguito di eventi calamitosi per i quali è stato dichiarato lo stato di emergenza (art. 5 comma 2 lett. c della Legge n. 225/1992 cosi come modificato dalla Legge n. 100/2012). «Il lavoro svolto oggi in merito alla richiesta di esclusione dal patto di stabilità delle somme destinate alla ricostruzione – ha dichiarato Brega – ha lo scopo di coinvolgere tutti i Presidenti dei Consigli regionali. Un’azione comune, portata avanti dalla Conferenza delle Assemblee legislative garantirà maggiore forza ad un documento da sottoporre all’attenzione della Conferenza Stato-Regioni, al Parlamento ed al Governo». La Conferenza si è dedicata anche alla preparazione dei lavori per l’“Assise sul ruolo delle assemblee legislative regionali nell’Unione europea” fissata per la giornata di domani, 8 novembre. «Tutte le Regioni, di ciascun colore politico, hanno chiara la consapevolezza che il patto di stabilità sta strozzando gli enti locali – ha affermato il Presidente del Consiglio regionale lombardo Raffaele Cattaneo –. Pertanto, questo ordine del giorno è più che mai opportuna l'approvazione di questo ordine del giorno. Ci sarà un'iniziativa politica forte e da tutte le Regioni si leverà chiara con un'unica voce questa richiesta di allentamento del patto di stabilità». L’Assemblea poi si è soffermata sull’analisi degli esiti del “Comitato di indirizzo del progetto CAPIRe” (Controllo delle Assemblee sulle Politiche e gli Interventi Regionali) e sulla programmazione del seminario per la “Presentazione del Rapporto 2013 sulla legislazione tra Stato, Regioni e Unione europea”, che si terrà a Cagliari il 25 novembre prossimo.

Incidente Pontida: “Vicinanza ai familiari delle vittime”
07-11-2013
Milano, 7 novembre 2013 – “Il drammatico incidente avvenuto a Pontida questa mattina mi addolora profondamente” – ha affermato il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo –". Continua >

Da Milano il monito dei parlamenti regionali all’Europa
08-11-2013
Milano, 8 novembre 2013 – Un ruolo più incisivo nel processo costituente europeo e un rafforzamento della partecipazione democratica ai processi decisionali della Ue. Le Assemblee legislative regionali, riunite oggi in Assise nella sala del Consiglio regionale della Lombardia, hanno sottoscritto un articolato documento per chiedere con determinazione a Roma e a Bruxelles più rappresentanza e più coinvolgimento nelle dinamiche di quella che dovrà essere “l’Europa dei Popoli e delle Regioni, oltre che degli Stati nazionali”, per non correre il rischio di costruire una unificazione “artificiale che i cittadini prima sentiranno lontana e poi rifiuteranno”. “Un'Europa più vicina ai popoli e ai territori: questa distanza crescente tra i cittadini e l'Europa non è positiva e non aiuta -ha affermato il Presidente del Consiglio Raffaele Cattaneo, aprendo oggi al Pirellone l'Assise sul ruolo dei Parlamenti regionali d'Europa-. Possiamo incidere su un'Europa che sentiamo vicina e utile solo se parteciperemo di più al recepimento dei provvedimenti. Questa è una responsabilità che abbiamo iniziato a esercitare nel documento che abbiamo approvato questa mattina, sollecitando un ruolo più incisivo e affermando che l'Europa deve essere dei Popoli e delle Regioni e non delle burocrazie. L'Europa delle Regioni si costruisce anche attraverso le relazioni –ha proseguito Cattaneo-. e un esempio significativo di questa modalità di costruzione è la Conferenza delle Assemblee regionali con potere legislativo, che coinvolge 74 Regioni di 8 Paesi europei che rappresentano 800 milioni di abitanti. Con una maggiore presenza delle Regioni in Europa e con una maggiore aggregazione, i territori conteranno di più". Come ha spiegato il Presidente Cattaneo, i risultati del rapporto annuale IPSOS 2013 hanno evidenziato un calo della fiducia da parte degli italiani nei confronti dell’Unione Europea, con una diminuzione del 5% rispetto al 2012 e addirittura del 13% rispetto al 2010. Dalle Regioni oggi è arrivato pertanto un messaggio chiaro e preciso sui rischi che può correre l’Unione se non si metterà subito mano a un processo di riforme che preveda il coinvolgimento diretto dei popoli nelle decisioni. Il vertice di Milano sul ruolo delle Assemblee legislative regionali nell’Unione Europea, svoltosi a Palazzo Pirelli e aperto dal Presidente del Consiglio Cattaneo, ha visto, tra gli altri, la partecipazione del governatore lombardo Roberto Maroni, di Eros Brega, Coordinatore della Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome, di Vannino Chiti, Presidente della Commissione XIV del Senato, di Michele Bordo, Presidente della Commissione XIV della Camera dei Deputati, di Nazario Pagano, Presidente del Consiglio regionale dell’Abruzzo, dell’Assessore regionale al Turismo della Sicilia Michela Stancheris e di Ramon Luis Valcarcel Siso, Presidente del Comitato delle Regioni. Il Ministro per gli Affari europei Enzo Moavero Milanesi, impegnato a Roma in Consiglio dei Ministri, è intervenuto telefonicamente verso la conclusione dei lavori. Sono intervenuti anche parlamentari europei dei diversi schieramenti. Il Documento finale uscito dalla giornata conclusiva della “Settimana Europea” è chiaro: le Regioni devono avere un ruolo preciso e riconosciuto nel processo di costruzione europea, e devono essere rispettati i livelli di autonomia oggi costituzionalmente definiti. L’Assise di Milano invita in particolare Parlamento nazionale, Governo nazionale e Parlamento europeo a intensificare la collaborazione con le Assemblee legislative. Per il semestre di Presidenza Ue dell’Italia, si auspica inoltre che vengano incentivate e volute “proposte concrete a tutela dell’Autonomia dei territori, nell’intento di creare una sinergia di contenuti utile alla costruzione di una reale Europa dei Popoli e delle Regioni”. Il Documento elenca le modalità istituzionali per consolidare rafforzare questo processo: • Sviluppare la cooperazione con le Camere del Parlamento nazionale; • Consolidare la prassi degli incontri informali con le commissioni UE; • Rilanciare il dibattito europeo interparlamentare nell’ambito del Comitato paritetico tra Senato della Repubblica, Camera dei deputati e Conferenza; • Avviare la cooperazione politica e istituzionale con il Parlamento europeo nelle opportune sedi istituzionali, avvalendosi anche di strumenti quali le audizioni delle Commissioni consiliari o apposite sessioni europee delle Assemblee regionali; • Consolidare il ruolo del Comitato delle Regioni come espressione non solo dei Governi regionali, ma anche e soprattutto delle Assemblee legislative regionali ai sensi della legge 234/2012; • Rafforzare il ruolo della Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative regionali europee (CALRE). Continua >

Il Consiglio regionale della Lombardia ricorda in silenzio le vittime di Nassiriya
12-11-2013
Milano, 12 novembre 2013 – Questa mattina il Consiglio regionale, presieduto da Raffaele Cattaneo, ha osservato un minuto di silenzio in ricordo “dei caduti nelle missioni internazionali di pace", in occasione dell’anniversario della strage di Nassiriya, avvenuta il 12 novembre 2003. Continua >

Glocal news si presenta a Palazzo Pirelli
12-11-2013
Milano, 12 novembre 2013 – Dal 14 al 17 novembre Varese ospiterà “Glocalnews”, Festival del Giornalismo digitale organizzato da “Varesenews.it” e giunto alla sua seconda edizione: 120 speaker, tre serate a tema, 50 incontri, workshop, dibattiti e seminari, oltre a eventi dedicati agli studenti delle scuole come BlogLab. Alla presentazione della seconda edizione di Glocalnews al Belvedere di Palazzo Pirelli sono intervenuti oggi il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo, il Vice Presidente Fabrizio Cecchetti e li Consigliere Segretario Daniela Maroni, insieme ai Consiglieri regionali Alessandro Alfieri e Fabio Pizzul; il direttore di Varesenews.it Marco Giovannelli; il presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia Gabriele Dossena e i vincitori dell’edizione 2012 di “BlogLab”. “I nuovi media e l’avvento dei social network richiamano la politica alla necessità di cambiare il proprio linguaggio –ha detto il Presidente Raffaele Cattaneo-. I 140 caratteri di twitter e il format di un post di face book rendono più moderno ed efficace questo dialogo; in sostanza –ha sottolineato Cattaneo– la comunicazione politica e istituzionale deve necessariamente essere meno burocratica, ma più efficace, immediata e deve soprattutto saper parlare ai giovani”. Il presidente Cattaneo ha quindi ricordato come lo scorso anno il Consiglio regionale abbia avviato il proprio percorso in versione 2.0 proprio in occasione di Glocalnews, attivando un proprio account su twitter e su facebook che in questo primo anno ha già raccolto un consistente numero di contatti e visitatori agevolando la conoscenza dell’istituzione regionale. Il Consiglio regionale all’interno di Glocanews sostiene in particolare BlogLab, una sfida all’ultimo post lunga tre giorni e che vedrà gruppi di 4 studenti di scuola media superiore e universitari cimentarsi nella creazione di un blog in cui pubblicheranno testi, video e gallerie fotografiche, dedicato a storie o argomenti delle realtà locali. Armati di smartphone e tablet, gli aspiranti giornalisti dovranno girare per le strade di Varese a caccia di storie locali che abbiano un interesse globale, seguendo i cinque temi che gli organizzatori forniranno e che saranno inerenti ai filoni trattati in questa seconda edizione di Glocal. “Collaborando al laboratorio di BlogLab –spiega Raffaele Cattaneo- il Consiglio regionale entra in relazione coi giovani, si presenta ai giovani e costruisce insieme a loro uno spazio virtuale ma ricco di contenuti. Daremo vita a un blog che ci auguriamo possa contribuire ad annodare un filo di dialogo tra giovani e istituzione. Sarà uno strumento per noi prezioso quando percorreremo le strade della Lombardia con la nostra iniziativa delle “100 tappe”. La prima edizione di Bloglab era stato un successo: 107 i partecipanti, 27 le squadre, 17 i blog, 7mila click, 6.500 fan su Facebook. "L'anno scorso Varese era stata invasa da un centinaio di ragazzi, che hanno scandagliato la città alla ricerca di storie originali da raccontare", ha affermato Marco Giovannelli, ideatore di Glocalnews e direttore di Varesenews. "Era stato un vero e proprio successo che abbiamo deciso di replicare. Si tratta di un'occasione importante per avvicinare il mondo dei giovani a quello del professionismo e a quello delle istituzioni". L'edizione di quest'anno, che ha come partner l'Università dell'Insubria e l'Università Carlo Cattaneo Liuc, punta molto sull'aspetto formativo e sulla gratuità della formazione, sia per i giovanissimi impegnati nel Bloglab, sia per i partecipanti alle iniziative di Glocalnews. Un plauso all’iniziativa è giunto infine anche dal Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia Gabriele Dossena, che ha evidenziato come “l’informazione locale non morirà mai, perché, sia su carta che sul web, è un’insostituibile risorsa per le comunità locali e ha un ruolo determinante nella crescita di quel senso civico dei cittadini che contribuisce a far più forte la cultura e la democrazia di un Paese”. Continua >

Viaggio in 100 tappe in Lombardia: il Consiglio regionale a Pavia
20-11-2013
Milano, 15 novembre 2013 – Un Consiglio vicino al territorio e ai suoi cittadini. Si è svolto oggi a Pavia il terzo appuntamento del viaggio in 100 tappe con cui il Consiglio regionale attraverserà le diverse realtà locali della Lombardia, in un tour che ha l'obiettivo di rinsaldare il rapporto con le istituzioni, le realtà imprenditoriali e culturali del territorio e i cittadini. Il Presidente Raffaele Cattaneo, accompagnato dall’Assessore alle Attività produttive, Ricerca e Innovazione Mario Melazzini, dal Presidente della Commissione Attività produttive e occupazione Angelo Ciocca (Lega Nord) e dagli altri Consiglieri regionali pavesi Giuseppe Villani (PD) e Iolanda Nanni (M5Stelle), ha effettuato una serie di visite istituzionali. "Oggi abbiamo potuto sentire dalla viva voce del territorio molte delle istanze che caratterizzano il pavese -ha affermato il Presidente del Consiglio Raffaele Cattaneo- Sia dagli incontri istituzionali, con chi democraticamente rappresenta i cittadini, sia dagli incontri più diretti con realtà imprenditoriali, scolastiche e sanitarie abbiamo raccolto molte priorità. Sono tutti punti che verranno raccolti e affrontati per quanto di competenza del Consiglio. Da questo incontro con il territorio emerge chiara la necessità di salvaguardare il livello intermedio, soprattutto in una Regione complessa come la Lombardia. C'è molto lavoro da fare su questo tema: in Consiglio abbiamo istituito un apposita commissione, segno che c'è bisogno di ripensare il sistema delle autonomie locali, che non può essere pensato a tavolino ma deve necessariamente essere frutto di un lavoro comune". La giornata si è aperta con l’incontro della delegazione regionale con il Vescovo di Pavia Monsignor Giovanni Giudici, cui ha fatto seguito la visita al Duomo: "Le istituzioni devono essere sempre più capaci di interpretare le esigenze reali della gente: apprezzo molto il metodo di lavoro di oggi", ha detto il Vescovo. A seguire si è tenuto in Municipio l’incontro con il Sindaco Alessandro Cattaneo e con il rettore dell’Università di Pavia Fabio Rugge all’interno della sede dell’Ateneo. Al rettore il presidente Cattaneo ha ricordato l'istituzione di 35 borse di studio per tirocini e attività di ricerca riservate a neolaureati e che saranno approvate martedì in Consiglio regionale. La mattinata si è conclusa con gli incontri con il Prefetto Peg Strano Materia in Prefettura e con il Presidente della Provincia Daniele Bosone nella sede di Piazza Italia. "Questi incontri -hanno detto Angelo Ciocca e Giuseppe Villani- si sono rivelati molto utili per fare squadra e coesione sul territorio: abbiamo bisogno di essere aiutati e sollecitati anche sui temi apparentemente più semplici per realizzare e promuovere politiche efficaci e in grado di rispondere appieno ai problemi evidenziati". "Gli incontri di oggi -ha aggiunto l'assessore Melazzini- hanno rappresentato quel modo di interazione tra istituzioni che sono la base operativa attraverso cui poter raggiungere obiettivi virtuosi per il territorio". Iolanda Nanni si è soffermata sulle principali problematiche che vive il territorio pavese, in particolare sul problema degli sfratti, del trasporto pubblico locale e sulla necessità che Pavia migliori la propria mobilità ciclistica. Altri temi trattati sono stati la qualità dell'aria, l'inceneritore di Corteolona e la riorganizzazione dei presidi sanitari. Nel pomeriggio il Presidente Cattaneo con i Consiglieri regionali ha visitato la Riseria Scotti e il Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica (CNAO). Conclusione della giornata alle 18.00 con un focus group con amministratori locali e rappresentanti del mondo associativo del territorio pavese presso lo Ster di via Cesare Battisti. Continua >

17 dicembre intervento arcivescovo Scola in Consiglio regionale
20-11-2013
Milano, 19 novembre - "Sono felice di comunicare che l'Arcivescovo di Milano Angelo Scola il prossimo 17 dicembre ci onorerà della sua presenza in Consiglio regionale" è quanto comunica il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo, riferendo il contenuto del messaggio ricevuto dall'Arcivescovo di Milano. "Il Cardinale ha accolto l'invito che avevo rivolto a nome dell'ufficio di presidenza e condiviso con i capigruppo". Il titolo che l'Arcivescovo ha scelto per il suo intervento è 'un nuovo umanesimo: il futuro della Lombardia'. "Lo ringraziamo per aver risposto positivamente, la sua è una presenza importante. Sarà infatti la prima volta che l'Aula del Consiglio regionale ascolterà l'intervento del Cardinale di Milano, come in passato aveva accolto altri leader religiosi come il Dalai Lama, ma mai il capo della Chiesa ambrosiana - ha proseguito Cattaneo -. Lo ringraziamo, in particolare, per il tema che l'Arcivescovo ha voluto scegliere, che è certamente di grande attualità. Il suo intervento sarà un contributo importante per il dibattito civile e aiuterà il nostro Consiglio a riflettere sul bene comune e sulla strada ardua che bisogna percorrere per costruirlo. Un intervento di una personalità dall'alto e riconosciuto spessore intellettuale, oltre che del pastore della Chiesa lombarda". Continua >

Alluvione Sardegna: minuto di silenzio del Consiglio regionale
20-11-2013
Milano, 19 novembre - Il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo alla ripresa dei lavori in Consiglio ha invitato l'Aula ad osservare un minuto di silenzio per le vittime dell'alluvione in Sardegna. "Alla luce del numero crescente di vittime e di dispersi credo sia doveroso testimoniare i sentimenti della nostra vicinanza al popolo sardo e alle sue istituzioni regionali. La solidarietà del Consiglio regionale va, in particolare, a tutti coloro che in questo momento sono in una situazione di difficoltà e ai familiari delle vittime che hanno perso gli affetti più cari, oltre ai beni materiali" ha affermato Cattaneo. Continua >

Istituite 35 borse di studio per giovani neolaureati in Consiglio
20-11-2013
Milano, 19 novembre 2013 – Dare un’opportunità concreta a giovani meritevoli di effettuare un’esperienza formativa all’interno dell’amministrazione pubblica. È questo l’obiettivo della legge predisposta dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale e approvata oggi pomeriggio in Consiglio regionale con 44 voti favorevoli e 16 astenuti, dopo che nei giorni scorsi era arrivato il via libera dalla Commissione Cultura: si sono espressi a favore i gruppi PdL, Lega Nord, Maroni Presidente, Fratelli d’Italia, Pensionati e M5Stelle, astenuti Partito Democratico e Patto Civico. Continua >

Morto l’hair stylist Aldo Coppola “Ha fatto della sua professione un’arte”
21-11-2013
Milano, 21 novembre 2013 – “La Lombardia oggi perde un imprenditore e un artista famoso in tutto il mondo, fondatore di una delle accademie più importanti di Milano e un innovatore nel suo ambito”. Lo afferma Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo, commentando la notizia della scomparsa di Aldo Coppola, l'hair stylist milanese, morto questa notte a Milano all’età di 73 anni. Continua >

Archivio News marzo 2017
Archivio News marzo 2016
Archivio News novembre 2015
Archivio News giugno 2015
Archivio News marzo 2015
Archivio News febbraio 2015
Archivio News gennaio 2015
Archivio News dicembre 2014
Archivio News novembre 2014
Archivio News ottobre 2014
Archivio News settembre 2014
Archivio News luglio 2014
Archivio News giugno 2014
Archivio News aprile 2014
Archivio News marzo 2014
Archivio News febbraio 2014
Archivio News gennaio 2014
Archivio News dicembre 2013
Archivio News novembre 2013
Archivio News ottobre 2013
Archivio News settembre 2013
Archivio News agosto 2013
Archivio News luglio 2013
Archivio News giugno 2013
Archivio News maggio 2013
Archivio News aprile 2013
Archivio News marzo 2013
Archivio News febbraio 2013
Archivio News gennaio 2013
Archivio News ottobre 2012
Archivio News settembre 2012
Archivio News agosto 2012
Archivio News luglio 2012
Archivio News giugno 2012
Archivio News maggio 2012
Archivio News aprile 2012
Archivio News marzo 2012
Archivio News febbraio 2012
Archivio News gennaio 2012
Archivio News dicembre 2011
Archivio News novembre 2011
Archivio News ottobre 2011
Archivio News settembre 2011
Archivio News agosto 2011
Archivio News luglio 2011
Archivio News giugno 2011
Archivio News maggio 2011
Archivio News aprile 2011
Archivio News marzo 2011
Archivio News febbraio 2011
Archivio News gennaio 2011
Archivio News dicembre 2010
Archivio News novembre 2010
Archivio News ottobre 2010
Archivio News settembre 2010
Archivio News agosto 2010
Archivio News luglio 2010
Archivio News giugno 2010
Archivio News maggio 2010
Archivio News aprile 2010
Archivio News marzo 2010
Archivio News febbraio 2010
Archivio News gennaio 2010
Archivio News dicembre 2009
Archivio News novembre 2009
Archivio News ottobre 2009
Archivio News settembre 2009
Archivio News agosto 2009
Archivio News luglio 2009
Archivio News giugno 2009
Archivio News maggio 2009
Archivio News aprile 2009
Archivio News marzo 2009
Archivio News febbraio 2009
Archivio News gennaio 2009

  • Scrivimi

Credits